A.S.D. ROTONDA CALCIO: in Basilicata un piccolo miracolo calcistico

Un piccolo comune della Basilicata, posizionato nella parte estrema meridionale della regione in provincia di Potenza, con poco meno di 3.500 abitanti, nel cuore del Parco del Pollino di cui ospita anche la sede amministrativa, Rotonda è una di quelle piccole realtà spesso bistrattate ma che possono tranquillamente essere prese d’esempio anche da centri più grandi.

Nel piccolo borgo montano, da anni, semina sport l’A.S.D. ROTONDA CALCIO, fresca vincitrice dell’Eccellenza lucana, prossima a ritornare, dopo 20 anni, in Lega Nazionale Dilettanti o, se vogliamo essere più incisivi usando una denominazione di categoria appartenente al passato, in Serie D, inserito nel girone H a confronto con squadre pugliesi.

Una società che ama l’organizzazione, certosina nel programmare il cammino per la stagione 2018/2019, a partire dalla verifica degli incarichi societari. Il 9 luglio, in Assemblea Ordinaria dei Soci, sostanzialmente viene riconfermata la fiducia agli uscenti.

Resta in carica come Presidente MARIO RIVELLO (imprenditore di Mormanno, a destra nella foto); seguono con gli incarichi a Gaetano COZZETTO quale Vice Presidente, Angelo PALADINO sarà il Team Manager, Paolo CERBINO curerà la Segreteria e a Mimmo LA GAMMA affidata la contabilità come Cassiere. Menzione a parte merita lo storico presidente Franco BRUNO (a sinistra nella foto), icona di questa società che ha pian piano portato i bianco verdi nel calcio che conta. Instancabile nel credere nello sport, al patron Franco Bruno è stata rinnovata la stima come Presidente Onorario.

Una società che punta lo sguardo anche i confini regionali. Non ultimo la fondazione dell’Accademia Rotonda Calcio con sede a Taranto, ideata dal direttore Nico Mondino, con lo scopo di far crescere giovani talentuosi e creare un serbatoio non solo per il Rotonda.

Sistemata la parte amministrativa e di rappresentanza, l’attenzione si è spostata sul settore tecnico. Riconfermato all’unanimità il tecnico castrovillarese Carmine PUGLIESE, tornato nell’estate 2017, allenatore di comprovata esperienza con Corigliano, Locri, Vigor Lamezia, Rossanese, Castrovillari, Melfi, Rotonda Sapri per citare qualcuna. Dovrebbe essere ancora Giuseppe DONATO il preparatore atletico, area Juventus, di ritorno proprio in questi giorni dal campus di aggiornamento.

In ottica mercato, sarà un Rotonda “sudamericano” con gli arrivi di:

  • Nahuel VAZQUES, classe ’97, esterno;
  • Marcio Leandro BARBOSA, classe’ 88, difensore centrale;
  • Tobias Berghmans GARCIA, classe 2000, difensore centrale;
  • Franco Ivan VALORI, classe ’86, centrocampista centrale;
  • Ignacio Flores FERRANDO, classse ’90, attaccante;
  • Lucas Ezequiel Trecarichi LOIACONO, classe ’91, uomo d’ordine argentino con passaporto comunitario, elemento già con molta esperienza che vanta anche 2 presenze in Europa League e altrettante con la Nazionale Argentina under 20;
  • Moustapha TOURE, classe ’97, attaccante senegalese naturalizzato Italiano.

Giocatori quest’ultimi che arrivano grazie alle segnalazioni di tecnici che curano e navigano con la scuola calcio fondata dai rotondesi in Argentina.

Proprio per la meticolosità che applica il sodalizio biancoverde, la squadra è al lavoro già dal 16 luglio con sedute di allenamento sul bel manto erboso del Campo Sportivo Comunale di San Severino Lucano, per presentarsi al meglio al primo impegno sportivo ufficiale della stagione del 19 agosto prossimo in occasione del turno di Coppa Italia.

Una realtà che non può essere ignorata di cui sicuramente se ne sentirà parlare, chissà magari anche nei professionisti in Lega Pro.

Franco Sangiovanni

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial