F.C. CALCIO ACRI: il futuro affidato al commissario Leonardo Molinari

Un futuro meno incerto per il calcio ad Acri. Certamente il cielo è ancora nuvoloso, il pericolo di burrasca non è scongiurato ma inizia a far capolino qualche raggio di sole riscaldare il cuore degli sportivi acresi.

Eppure le avvisaglie erano state date, il presidente Falcone aveva suonato la campanella dell’allarme già a fine maggio aprendo le porte a nuovi soci da coinvolgere nel progetto. Probabile che sia pensato che la minaccia di tempesta fosse stata scongiurata quando il 9 luglio veniva annunciato il nome del nuovo allenatore, Mimmo Galeano. Nel corso proprio della presentazione del mister lo stesso presidente Falcone annunciava i nomi dei nuovi ingressi in società, fortemente convinto di aver svoltato nella giusta direzione.

Gli stage con giovani da inserire in organico e l’amichevole di lusso con la Reggina del 25 luglio non erano certo il preludio alle dimissioni del presidente Falcone protocollate il 30 luglio alla segreteria del comune di Acri, probabilmente meditate da Santo Falcone anche per la mancanza di aiuti per qualche promessa poi non mantenuta.

Praticamente la società viene consegnata al comune, comunque regolarmente iscritta al campionato di competenza ma di fatto ferma con le quattro frecce accese. Onore all’amministrazione che non perde assolutamente tempo e convoca per il 3 agosto una riunione con imprenditori, sportivi e tifosi per arginare la piena.

Tra incontri e comitati di gestione, in conclusione viene incaricato Leonardo MOLINARI quale traghettatore nel cercare di formare una nuova società, forte e vogliosa di continuare a scrivere la storia del calcio ad Acri.

Parte il 13 agosto la rifondazione: sull’erbetta del comunale si ritrovano gli atleti per iniziare la preparazione atletica. In serata il neo commissario unico convoca una riunione proprio per illustrare il proprio progetto per il rilancio rossonero, dal quale riceviamo e pubblichiamo il proprio pensiero.

“Fare un incontro il 13 agosto,in piena estate e riunire un gruppo di amici, appassionati di calcio che,ascoltandomi, hanno condiviso, dandomi anche utili consigli, trasmette ancora più fiducia per poter procedere. Ringrazio i presenti e gli altri che, scusandosi, mi hanno comunicato l’impossibilità a partecipare. Inizio illustrando il programma e comunicando quanto fatto in questi primi tre giorni. Anche se l’avvio della stagione agonistica è imminente, al momento, la priorità non è trovare l’allenatore e di conseguenza allestire la squadra, ma creare un gruppo,”forte e compatto”, di persone che dia più priorità al capitale umano che a quello economico. Con i presenti si è deciso di dar vita ad una sorta di “AZIONARIATO POPOLARE” come suggerito dai tanti appassionati/tifosi nei giorni scorsi, periodo di crisi societaria che

ha portato al commissariamento. Si è stabilito, dopo un’ampia discussione, l’importo della “quota sociale”di euro 200,00, includendo anche l’abbonamento annuale per l’ingresso allo stadio. L’obiettivo è quello di raggiungere il maggior numero di soci-sostenitori entro giovedì 23 agosto, giorno in cui ci ritroveremo per fare un primo rendiconto della situazione e, in base alle sottoscrizioni/versamenti delle quote, decidere la scelta tecnica a cui affidare la squadra predisponendo di conseguenza l’organico. Sarei disposto a proseguire con il duo Reale-Perri ed i loro validi giovani ai quali va il mio ringraziamento per la disponibilità manifestata ad iniziare in condizioni “precarie” gli allenamenti in vista della prima partita ufficiale della coppa calabra, in programma tra dieci giorni. Un ringraziamento particolare al dottore Carmine Azzinnari per la sua (solita) disponibilità ed a due nuove figure professionali: il dottor Angelo Pancaro (preparatore atletico) ed il dottor Antonio Ferraro (fisioterapista), augurandomi che altre e nuove figure professionali possano venirci incontro, aiutandoci. Gli interessati alla “quota sociale”possono contattarmi direttamente o recarsi presso lo stadio durante gli orari dell’ allenamento dei ragazzi . Ribadisco che la sottoscrizione dovrà essere effettuata entro giorno 23 c.m., tale da poter programmare la scelta tecnica. ….e che possano le parole concretizzarsi in fatti!

L’imminente inizio delle attività ufficiali, a partire dal 26 agosto con il primo turno di Coppa Italia, impone risolutezza e tempestività.

La nuova alba è sorta, qualche nuvola campeggia ancora, ma per il commissario Molinari l’orizzonte è più limpido di ieri e lo sarà sempre di più se il cammino proposto sarà condiviso. Da tutti!

Franco Sangiovanni

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial