A.S.D. ROSSANESE: vittoria contro la Brutium con le reti del “solito” Diaco

ASD. ROSSANESE – ASD BRUTIUM CS 2 – 1

ASD. ROSSANESE: Campagna, Abenante (53′ Dima), Carrozza, Vinci, Rizzo, Luzzi, Baratta (86′ Canaliu), Scalise (75′ Raiolo). Diaco (80′ Lombisani), Sifonetti, Federico (57 Barillari). All.: Luca Aloisi

ASD BRUTIUM CS: De Angelis, De Napoli, Martucci, Michienzi, Ponzio (75′ Curcio), Irace (60′ Fiumara), Attanasio, Rotundo (60′ Smeriglio), Pisani Caruso (65′ Falzetta), D’Angelo. All.: Gianmaria Nocito

Marcatori: 9′ Diaco, 45’+2′ Attanasio, 68′ Diaco

Arbitro: Bottura Alessandro (Crotone

Assistente 1: Cardia Mirko

Assistente 2: Galluzzo Andrea


Anticipo della sesta giornata del campionato di promozione girone A, allo “S. Rizzo” di Rossano l’ASD Rossanese ospita l’ASD Brutium CS.

Gara nelle attese importante per entrambe le formazioni. Se la squadra di casa è chiamata a confermare quanto di buono fatto domenica scorsa fuori casa ai danni del quotato Roggiano, gli ospiti inquadrano la partita come nuovo punto di partenza per indirizzare risultati e classifica verso mete più calme e tranquille avendo nel carniere solo tre punti nelle cinque gare sinora disputate.

Parte bene subito la Rossanese con l’uomo che ad oggi trasforma in rete le occasioni che il collettivo riesce a creare. Al 9′, su delizioso assist smarcante di Sifonetti, dopo aver saltato l’ultimo difensore con un sombrero, Antonio Diaco scarica in rete con un potente tiro su cui nulla può De Angelis.

Si scuote il Brutium iniziando con azioni di ripartenze che però non producono risultato. Una Rossanese che cerca la rete del raddoppio e il Brutium che ribatte palla su palla con una certa supremazia a centrocampo.

Risultato che si riporta in equilibrio al secondo minuto di recupero del primo tempo grazie a una bella rete di Attanasio con un tiro a girare appenna in area lato sinistro. 

Neanche il tempo di attere la palla a centro che l’arbitro manda tutti al riposo. 

Nel secondo tempo la Brutium entra in campo forse più convinta nei propri mezzi praticando una maggiore pressione rispetto al primo tempo. Pone rimedio mister Aloisi sostituendo il difensore Abenante con il centrocampista Dima (nell’occasione sfruttato comunque in fase difensiva) e facendo entrare l’estroso Barillari al posto di  Federico. Chiaro lo scopo del tecnico di casa, maggiore tecnica in mezzo per cercare di aiutare gli attaccanti ad attaccare gli spazi.

Intento che si concretizza al 68′ ancora grazie a Diaco che infila sua seconda rete della giornata (la quinta in campionato) con un tiro che passa tra le gambe di molti giocatori terminando la sua corsa in fondo al sacco.

Al 75′ su rinvio sbagliato del portiere, dalla distanza Barillari mostra tutto il suo talento con un tiro calibrato, a portiere abbondantemente fuori area, che termina sul palo. Gli ultimi minuti sono a vantaggio degli ospiti che costretti a sostituire tre calciatori, su quattro cambi,  per infortuio. Inutili i tentativiti  di riacciuffare il risultato e dopo 5 minuti di recupero, l’arbitro dichiara finite le ostilità. 

Buona la direzione di gara dell’arbitro Bottura, forse frettolosa la decisione in merito all’espulsione di Barillari.

A fine gara un soddisfatto mister Aloisi commenta “Era partita più difficile perché questi punti pesano. Indipendentemente da quelli di Roggiano, quello che fai porti a casa. Oggi i punti pesavano e sbagliare era un peccato.

Non potevamo sbagliare questa occasione. Loro venivano da diverse sconfitte – continua Aloisi – però sapevo che era pronta una reazione perché conoscono la categoria, sono giocatori affiatati. Ci hanno messo in seria difficoltà però poi con la calma ed esperienza, inserendo Barillari e Lombisani, abbiamo ritrovato il ritmo e piano piano siamo riusciti a costruire questa vittoria che era quello che volevamo. Nel primo tempo siamo stati belli da vedere ma abbiamo concretizzato poco. Un vantaggio meritato ma in pieno recupero abbiamo subito il pareggio con il classico goal della domenica. Nel secondo tempo abbiamo accelerato con più cattiveria e meno qualità abbiamo bloccato la fascia destra e spinto solo sulla fascia sinistra con l’inserimento di Dima, che è un centrale messo a destra, abbiamo dato un po’ di freschezza a centrocampo. Con l’inserimento di Raiolo per le seconde palle e con un po’ di tecnica in avanti con l’ingresso di Barillari, lui e Sifonetti erano due che potevano giocare palle a terra per lanciare Diaco. E arrivato il secondo goal  – conclude – e siamo stati bravi a soffrire e abbiamo valorizzato quello che abbiamo fatto. Ci teniamo questi tre punti e pensiamo a domenica prossima. Lo scorso anno alla sesta giornata eravamo primi in classifica da soli, quest’anno possiamo dire che siamo a meno 12 dalla salvezza”

Dal suo canto mister Nocito analizza con l’amerezza dovuto al momento della sua squadra “Purtroppo sono sei giornate  che ci gira molto male a causa degli infortuni, abbiamo una rosa dimezzata e oggi abbiamo terminato con  9/11 di Juniores in campo, complice la sfortuna. Siamo venuti a Rossano e abbiamo fatto per un 60 minuti la partita. Puntiamo sicuramente alla salvezza, penso che dopo sei giornate avere solo tre punti l’obiettivo principale resta la salvezza. Se poi i risultati ci daranno ragione, cambiando, tra qualche mesetto vedremo”.

Franco Sangiovanni

 

 

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial