A.S.D. CORIGLIANO CALABRO: contro il Gallico Catona vittoria e +5 sulla seconda

CORIGLIANO CALABRO – GALLICO CATONA 2-0


CORIGLIANO CALABRO: D’Aquino, Gullo, Scordato, Tricarico (86′ Gonzalez), Cassaro (89′ Bertini), Miceli, Foderaro G., Foderaro M. (73′ Cosenza), Piemontese, Biondo, Bezziccheri (81′ Criniti)- All.: De Feo

GALLICO CATONA: Pratticò, Cuzzola, Fulco, Gioia, Sakho, Tamiro, Battaglia (90′ Pata), Bilardi, Monorchio, Maggiola, Baz (79′ Ferrato) – All.: Antonucci

Arbitro: Cipolla Maurizio (sez. Cosenza) – Assistenti: Bilotta Giovanni (sez. Lamezia Terme), Galluzzo Andrea (sez. Locri)

Marcatori: 39′ Miceli (CC), 83′ Piemontese (CC)

Recupero: 1′ PT, 3′ ST

TUTTE LE FOTO DELLA GARA


Tutto in una settimana, anzi in solo quattro giorni. La prima posizione del campionato di eccellenza è di nuovo colorata di biancoazzurro, con tonalità ancora più marcate in funzione del +5 sulla Reggiomediterranea in seconda posizione.

Il recupero della 11ª giornata tra Paolana e Corigliano Calabro terminata con il punteggio di 3 reti a 0 a vantaggio degli jonici del presidente Nucaro, ha riassegnato la testa della classifica proprio a vantaggio del Corigliano Calabro con un +2 sulla diretta inseguitrice.

La vittoria di oggi e la concomitante sconfitta a Bovalino della Reggiomediterannea aumenta il segmento di punti tra le due protagoniste di questa prima parte di torneo. Ma andando per ordine, oggi ultima gara del girone di andata, al “Città di Corigliano” il Gallico Catona di mister Antonucci impegnata nella parte bassa della classifica con 13 punti.

Una gara che poteva essere insidiosa e che invece è stata gestita nel migliore dei modi da parte degli uomini di mister Cosimo De Feo, sempre più condottiero di questi ragazzi. 

Al 5′ pt  Scordato prova a sorprendere il portiere ospite Pratticò con un tiro dalla distanza terminato di poco a lato; al 22′ pt conclusione di Tricarico che fa la barba al palo; al 33′ pt ci prova Ciccio Piemontese con un colpo di testa che termina di poco sopra il montante; al 39′ pt  si concretizza la superiorità: Marco Foderaro da corner crossa per Miceli  (in foto) che di testa insacca per il vantaggio. Nel primo tempo belle trame, geometrie “palla a terra” e azioni che divertono il pubblico presente.

Giusto il tempo di rientrare dal riposo e al 2′ st Bezziccheri a tu per tu spara addosso al portiere Pratticò in uscita. Il Corigliano continua a macinare gioco, Il Gallico Catona prova a ripartire ma gli avanti reggini sono ben controllati dalla retroguardia locale. Al 14’ unica azione degna di nota dei reggini con Tamiro che ruba palla a Miceli si avventa verso la porta, allungandosi la palla, ma il portiere D’Aquino chiude bene a terra in uscita. Al 24′ st fucilata di Bezzicheri che trova sulla traiettoria le gambe di Miceli che devia la corsa della palla; al  26’st girata di testa di Piemontese che lamenta un presunto tocco di mano in area di un avversario non sanzionato dall’arbitro; al 38′ st assist dal fondo di Criniti, appena entrato, per la testa di Piemontese che insacca il gol del raddoppio e porta a 14 il suo score personale in campionato.

Alla fine, consueto saluto ai propri tifosi e via sotto la doccia. 

Il Gallico Catona ha disputato la sua onesta partita, cercava conferme e, in tutta sincerità, le ha avute. Squadra attenta, concentrata e compatta, con elementi interessanti che potrà giocarsela con tutti. La sosta natalizia permetterà alla società reggina di prepararsi ancora meglio per la seconda frazione del torneo.

Per il Corigliano Calabro non c’è tempo di pensare, la finale di Coppa Italia di sabato prossima è sempre più vicina, saranno giorni caldi per prepararsi al meglio. Non c’è solo una Coppa da contendere agli avversari, c’è da scrivere una pagina di storia sportiva per Corigliano e per l’intero comprensorio della sibaritide.

Franco Sangiovanni

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial