A.S.D. TREBISACCE: i Delfini cedono di misura al Sersale, sul neutro di Botricello

SERSALE 1 TREBISACCE 0

Marcatore: 4’st Procopio


Ancora una trasferta amara per il Trebisacce che nell’anticipo della quarta di ritorno, in diretta TV, cede di misura sul neutro di Botricello, ospite del Sersale. Un campo che ha messo in difficoltà entrambe le compagini (tecniche e con tanta densità in mediana) visti i rimbalzi irregolari che hanno costretto spesso le due difese a lanciare lungo. Non ne ha guadagnato certamente lo spettacolo, come testimonia un primo tempo “alla camomilla” con Santaguida (tiro al volo) e Galantucci (calcio di punizione) che con due conclusioni deboli e prevedibili consentono ai due portieri di partecipare anch’essi al match. Ad inizio ripresa l’episodio che cambia volto al match: Procopio si coordina dal limite dell’area e batte Andreoli. È il punto del vantaggio. La gara prosegue con un gioco rude da ambo i lati, con qualche accenno di nervosismo, ma pur sempre nei limiti della correttezza. Trebisacce che non riesce ad impensierire il portiere locale ed anzi rischia di subire il raddoppio. Santaguida sfrutta il malinteso tra Terranova ed Anderoli, con quest’ultimo che commette il fallo. Calcio di rigore ma il piplet di Malucchi (oggi squalificato) riesce a farsi perdonare respingendo con i piedi e parando anche il tap-in ravvicinato di Critelli. All’80’ esordio in prima squadra per Orlando (classe 2002) che ci ha provato con dinamismo e personalità. Dubbi anzi quando, sul suo tentativo di cross, il difensore ha respinto con un gomito (per quanto ravvicinato) e l’arbitro ha segnalato non si capisce bene cosa. A farne le spese è stato Naglieri, ammonito per proteste. L’azione era scaturita dal calcio di punizione dal limite, battuto da Terranova, al 90′ esatto. Certamente non il miglior Trebisacce della stagione ma è una sconfitta che non scalfisce minimamente il buon lavoro di tutto l’entourage giallorosso.

A fine gara mister Malucchi, ai microfoni di Calabria TV ha così commentato: “Non siamo riusciti a giocare per come siamo abituati, impostando dalle retrovie, in funzione di un campo che ha reso difficile i controlli e la gestione della sfera. Non siamo predisposti a giocare con i palloni lunghi e ne è nata una partita tattica ed agonistica. Era la classica partita da 0-0, loro hanno colto l’occasione sul nostro errore ed hanno sfiorato il raddoppio sempre da un nostro errore. Probabilmente il Sersale ha avuto un pizzico di determinazione in più per portare a casa i tre punti. La trasferta di Bovalino? Sapevamo di affrontare due trasferte difficili. Dobbiamo saperci adattare ai terreni di gioco nonché agli avversari. Ci auguriamo di disputare una partita migliore rispetto a quella di oggi“.  

  Fabrizio Cantarella – Add. Stampa Asd Trebisacce –

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial