A.S.D. ROSSANESE: contro un modesto Belvedere bella figura dei giovani

ASD ROSSANESE 2 ASD BELVEDERE 2


ASD ROSSANESE: Marino, Lonetti, Carrozza (57’ Sifonetti), Vinci, Romio, Luzzi, Abenante, Scalise, Diaco (81’ Morrone), Canaliu (89’ Raiolo), Federico – All. Luca Aloisi

ASD BELVEDERE: Adornetto, Patitucci, De Rose, Barca, Rizzuto, Filippo, Jarju, De Pantis, Amendola, Mandarano, Vattimo (39’ Fayouka) – All. Fabio Liparoto


Marcatori: 48’ Federico (R), 71’ Amendola (B), 76’ Sifonetti (R), 82’ Mandarano rig. (B)

Ammoniti: 34’ Filippo (B), 51’ Luzzi (R), 79’ Diaco (R)

Esplulsioni: Romio (R) per doppia ammonizione ( 63’ e 88’)

Arbitro: Leone Andrea (aez. Cosenza)

Assistenti: Gigliotti Davide (sez. Lamezia Terme) – Emanuele Umberto (sez. Lamezia Terme)

Recupero: PT 2’, ST 5’

TUTTE LE FOTO DELLA GARA


Gara interessante nelle premesse quella che è andata in scena allo “Stefano Rizzo” di Rossano tra i padroni di casa Rossanese che ospitavano il Belvedere.

Padroni di casa attestati a 32 punti al quinto posto in classifica, ospiti con 36 punti al quarto posto, gara che doveva comunque assegnare punti necessari per il miglior piazzamento in ottica playoff, al momento in serio dubbio sulla disputa delle stesse gare di “spareggio”. Praticamente certo l’inutilità del quinto posto che dovrebbe confrontarsi con la seconda in classifica, ad oggi con una distanza di ben venti punti. Molto più probabile la disputa tra terza e quarta (ad oggi Vigor Lamezia e lo stesso Belvedere).

Ma tornando alla gara, parte bene la squadra amaranto di mister Liparoto che all’11’ potrebbe passare in vantaggio con Amendola la cui conclusione ravvicinata viene neutralizzata dal portiere locale Marino. Non tarda la replica dei rossanesi con Canaliu che impegna da fuori area Adornetto. Potrebbe cambiare il risultato al 34’ con un calcio di rigore assegnato alla Rossanese su atterramento in area di Federico. Si incarica della trasformazione Scalise che calcia male consentendo ad Adornetto di bloccare. Perità e tutti al riposo.

Al rientro per la seconda frazione, al 48’ Federico porta in vantaggio la Rossanese con una conclusione imprendibile. Reazione del Belvedere che al 71’ riequilibra tutto con la rete di Amendola che solo contro Marino non ha difficoltà ad infilarlo.

Il pari dura poco. Appena cinque minuti dopo (76’) azione inizialmente contestata dai padroni di casa. Ancora un fallo su Federico che reclama la massima punizione (forse a ragione), per l’arbitro Leone invece solo punizione dal limite, vertice dell’area alla destra del portiere. Non scade comunque l’opzione di sfruttare al massimo l’occasione a palla ferma. Se ne incarica Sifonetti che con una traiettoria precisa mette nel sette della porta senza che l’estremo portiere ospite possa fare nulla. Balistica, precisione e forse anche coraggio a tentare la conclusione, doti che sicuramente non mancano al finalizzatore.

Non ci sta il Belvedere, inizia a premere quantomeno per un pareggio e ci riesce all’82’ su calcio di rigore (fallo del portiere Marino su De Rose). Trasforma Mandarano per il definitivo due a due.

Per la Rossanese ancora una conferma per la bontà della propria linea verde con tanti giovani in campo, l’uscita di Carrozza al 67’ per infortunio ha determinato che la linea dei quattro in difesa fosse tutta formata da under. Una formazione mai doma, convinta dei propri mezzi senza timore di alcuno.

Il Belvedere dovrebbe fare un’analisi sulla prestazione. L’impressione avuta è che forse il vero Belvedere è rimasto a casa, la formazione in campo è apparsa abulica, demotivata, stanca e ferma. Fatta Qualche eccezione (Barca, Mandarano e De Rose), gli altri potevano dare di più.

Franco Sangiovanni

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial