PROMOZIONE CALABRESE GIR A: il countdown per le ultime cinque gare

PROMOZIONE CALABRESE GIRONE A

Il Sambiase Lamezia di mister Fanello è lanciato verso la conquista del Campionato approdando in quello di Eccellenza perso due anni fa. Un team costruito nel segno della continuità, aggiungendo a una rosa già collaudata altri elementi per il definitivo salto di qualità. Il +5 sulla seconda in classifica dovrebbe essere un buon margine anche se nessuno degli inseguitori ha intenzione di mollare. L’AC Morrone, dopo 3 vittorie di campionati consecutive, insegue strenuamente i giallorossi lametini sperando in qualche passo falso. Probabile che alla fine la gara persa per una decisione del Giudice Sportivo alla lunga possa pesare più di quanto non si pensi. Alle spalle dei cosentini insegue il Vigor Lamezia di mister Morelli, rifondato nel mercato dicembrino realizzando forse più di quanto sperato. Solo 2 punti dalla seconda piazza che darebbe l’opportunità di giocare la finale playoff in casa (paradossalmente sempre e comunque in trasferta visto il calvario che le squadre lametine hanno dovuto affrontare essendo gli impianti sportivi locali non idonei per quanto disposto dalle autorità). Anche qui le semifinali non dovrebbero disputarsi sempre tenendo conto della ormai famosa regola dei 10 punti. Ne restano deluse il Belvedere del ds Rinaldi alla quarta posizione con 44 punti e la Rossanese di mister Aloisi in quinta posizione con 37 punti.

Alla Rossanese, affidato alle cure tecniche del direttore Sifonetti, il merito di aver  disputato il torneo utilizzando giovani che alla lunga si sono dimostrati più forti di qualche altro atleta con un nome altisonante. Nel “Progetto Giovani” della LND guida la speciale graduatoria della categoria proprio per il maggior numero di giovani utilizzati in gara.

Il Belvedere forse si è reso conto un pò tardi della propria forza, con una partenza da brividi, un solo punto in cinque gare. Ridimensionato la matricola San Marco di mister Apicella (debuttante mister nella categoria) partito con ambizioni playoff, buona annata del Garibaldina di mister Perrone fuori dalla lotta salvezza, così dovrebbero esserlo San Fili e Juvenilia. Il Marina di Schiavonea di Vincenzo Pacino naviga quasi a ridosso della zona rossa, fino a poche giornate invece coinvolta in piena lotta. Con ottimi risultati, soprattutto sulle dirette concorrenti, è riuscita a posizionarsi bene per lo sprint finale per conservare il titolo. Una squadra rimodellata a dicembre che ha valorizzato giovani della Scuola Calcio Forza Ragazzi, per tanti data spacciata all’inizio. Grande soddisfazione per la società e soprattutto grande lavoro dell’esperto mister Pacino.

In caduta libera e vera sorpresa negativa il Roggiano. Crisi societaria, crisi tecnica con il fuggi-fuggi di tutti i giocatori o quasi, con 11 sconfitte consecutive è fermo a quota 28, punti ottenuti sino alla 14^ di andata. Anche dopo l’arrivo di mister Paolo Triolo e qualche altro giocatore d’esperienza l’andamento non è cambiato, anzi proprio questi  fatti che hanno indotto i nuovi arrivi ad abbandonare i gialloverdi. Difficile, difficilissimo ipotizzare conclusioni positive.

Il Brutium CS ha in classifica 3 punti d’oro assegnati dal Giudice Sportivo nella vicenda che ha visto coinvolto l’AC Morrone (un derby assegnato e deciso al tavolo dei Regolamenti), appaiato a 25 punti con  il Cassano Sybaris dei presidenti Gaetani-Varca. La squadra jonica era indicata come una probabile sorpresa e, alla lunga, i fatti, la classifica, ha confermato quanto ipotizzato, in negativo però. Squadra con una ossatura debole, incapace di segnare (solo 20 le reti messe a segno di cui 6 al Roggiano appena all’inizio della crisi). Punti di forza il portiere La Banca che in alcune occasioni, insieme alla coppia di centrali Bomparola e Francese, ha evitato passivi maggiori. Squadra capace di battere Vigor Lamezia e Belvedere, dormiente e sconfitta in casa contro il Marina di Schiavonea. Indicativo che con le dirette concorrenti abbia regalato tanti punti, troppi che potrebbero essere fatali. Duro e arduo il compito di mister Carlo Cimicata subentrato in corsa a mister Lucera.

Promosport e Amantea lottano per il terz’ultimo posto con i lametini leggermente in vantaggio, dovrebbe essere spacciato l’Aprigliano che saluterebbe la categoria.

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial