A.C.D. MORRONE: prima sconfitta in Eccellenza

SAN LUCA 1 – MORRONE 0


SAN LUCA (4-3-3): Callejo; Pitto (40’ st Grillo), Maviglia, Dascoli, Lomartire; Martino, Carbone (20’ st Crucitti), Criaco (32’ st Pelle); Romero (24’ st Romeo), Lazzarini, Franzino. (32’ st Mammoliti) A disp.: Caputo, Murdaca, Ferraro, Bruzzaniti, Grillo. All.: Figliomeni

MORRONE (4-3-3): Risoli; De Luca (20’ st Novello), Bruno, Bacilieri (40’ st Granata), D’Acri; Casella (9’ sr Azzinnaro), Nagore, Leta; Nicoletti, Ferraro, Guye. A disp.: Bance, Colosimo, De Rose, Barbieri, Prifti, Pansera. All.: Stranges

ARBITRO: Idone di Reggio Calabria

MARCATORI: 32’ pt Carbone

NOTE: Spettatori circa 400 con rappresentanza ospite

Espulsi: -. Ammoniti: Bacilieri (M), Martino (S), Nagore (M)

Angoli: 5-5. Recupero: 1’ pt – 5’ st


La prima sconfitta per la Morrone in Eccellenza matura grazie ad un gol super di Carbone, che con una bordata da 30 metri spedisce la palla sotto la traversa. Esulta il San Luca che invece continua la sua marcia in campionato. I granata hanno avuto l’occasione di riequilibrare il punteggio, ma la zuccata di Ferraro è finita tra le braccia di Callejo.

LE SCELTE. Stranges ha problemi a centrocampo dove Misuri e De Marco sono ancora ko. Allora il tecnico conferma il terzetto che nell’avvio di stagione è stato assoluto protagonista: ai lati di Nagore si insiste con Casella e Leta. In porta c’è Risoli e non Bance, mentre in attacco Ferraro è coadiuvato da Nicoletti e Gueye. Figliomeni si schiera a specchio e chiede ai suoi uomini grinta, corsa e concretezza.

SERVE UNA PRODEZZA. La Morrone inizia con personalità e Nagore non ci pensa due volte a calciare con violenza dopo un paio di giri d’orologio. Si prova a impostare l’azione e a superare il pressing dei padroni di casa, che al 20’ sfiorano il vantaggio con Lazzarini. L’argentino non sfrutta uno svarione e manda al lato. Gueye cerca di sfondare a sinistra, mentre Romero sulla stessa corsia cerca di sovente l’imbucata. Bruno sugli sviluppi di un corner lascia partire un tiro cross senza trovare fortuna, al contrario la dea bendata premia la sfrontatezza di Carbone che dalla distanza fa impazzire i suoi sostenitori. E’ il 32’. Risoli dice di no a Franzino su punizione, poi Ferraro fallisce l’1-1. L’assist di Nagore aveva i giri giusti, mentre la zuccata del bomber era una telefonata. Negli spogliatoi si rientra sul minimo scarto solo perché Romero non approfitta di una frittata della difesa.

SAN LUCA ARCIGNO. Nella ripresa la Morrone sbatte sul muro del San Luca che chiude ogni varco lottando con le unghie e con i denti. Stranges prova a variare l’assetto inserendo Azzinnaro per Casella, ma i padroni di casa si difendono con ordine e cercano di colpire in contropiede. Su uno di questo è la traversa a salvare gli ospiti che ci provano fino alla fine senza però riuscire ad evitare il ko.

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial