A.S.D. CATAFORIO: ATKINSON E SCHELESKI PER VIOLARE IL PALAUNIMOL

CLN CUS MOLISE-CATAFORIO 1-2 (1-1)


CLN CUS MOLISE: De Lucia, Silvaroli, M. Pietrangelo, Cioccia, Pizzuto, Debetio, Marro, Triglia, Ferrante, Barichello, Gustavinho, Giasson. All. Sanginario.
CATAFORIO: Parisi, Giriolo, Durante, Atkinson, Scheleski, Torino, D. Laganà, Labate, Scopelliti, Cilione, Martino. All. Praticò.
ARBITRI: Ariasi di Pescara e Ciccarelli di Napoli. Crono: Battista di Campobasso.
MARCATORI: pt 0’13’’Atkinson (C), 10’46’’ Cioccia (M), st 0’46’’ Scheleski (C).
Note: ammoniti Scopelliti (C), Atkinson (C), Cioccia (C), Giriolo (C), Giasson (M).


Alzi la mano chi si aspettava almeno tre punti nel doppio confronto in trasferta contro Assoporto Melilli e Cus Molise, dove tra l’altro si è giocato con tante, ed importanti, defezioni.

Il Cataforio stupisce ancora tutti e, dopo averci comunque provato in casa della capolista una settimana fa, passivo forse troppo pesante, ecco che tira fuori il jolly e sbanca il PalaUnimol di Campobasso, nella trasferta più lontana della stagione. Cinque vittorie e cinque sconfitte, un andamento come si fosse all’interno ad un ascensore che scende e che sale, dall’amaro di Melilli alla gioia di Campobasso…

CRONACA – Mister Praticò deve ancora rinunciare a Creaco, ritrova Parisi tra i pali dopo la squalifica. Pronti, via ed Atkinson realizza un gol pazzesco, con il classico movimento da pivot sistemato però vicinissimo alla linea laterale. Il brasiliano si gira e spara nel sette. Sono passati appena 13’’ e i reggini sono avanti. Cus Molise chiamato a fare la partita, Parisi compie un paio di interventi, in altre occasioni la difesa ospite regge l’urto ed in altre ancora la mira degli avanti molisani è imprecisa. Barichello viene ingabbiato, con Giriolo, Scopelliti, Martino e Durante che a turno “ringhiano” sul brasiliano che anche negli spazi più piccoli prova sempre la giocata ed a prendersi sulle spalle la squadra. Alla metà di gioco Cioccia trova il pertugio giusto e supera Parisi con un diagonale. Ci crede adesso il Cus Molise, ma dall’altra parte il Cataforio non sta certo a guardare, con i tentativi di Atkinson, Scheleski, Martino e Durante, quest’ultimo atterrato in area con un contatto che lascia qualche dubbio.  

Al rientro dagli spogliatoi, e sul parziale di 1-1, la partenza è ancora dei reggini che fulminano il portiere avversario sull’asse verdeoro Atkinson-Scheleski. Il primo calcia, il secondo ribadisce in rete la corta respinta dell’estremo difensore locale. Venti reti in due sulle trentotto di squadra. Ora ci crede ancora di più il Cataforio, per la seconda volta in vantaggio, e serra ancora di più le maglie in difesa. Parisi e Durante sono insuperabili, Scopelliti, Giriolo e Martino coprono ogni varco. Barichello ci prova ancora, Parisi è attento e nel finale anche un pizzico di fortuna aiuta la squadra di Reggio Calabria, con il palo che a 9’’ respinge il tentativo ancora del brasiliano cannoniere del team di Sanginario.

Ogni vittoria è pesantissima per il Cataforio, questa lo è ancora di più specialmente sotto il profilo del morale per rialzarsi dopo due sconfitte di fila. La classifica vede i reggini in vantaggio di due punti dalla zona play-out, e nove dal penultimo posto (retrocessione diretta). Adesso Cilione e compagni si apprestano alle ultime tre gare del girone di andata contro il Polistena nel derby reggino, Real Cefalù e Bisceglie: una importantissima fetta di salvezza passa da questo trittico…

Fabrizio Cantarella – Add. Stampa Asd Cataforio –

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial