A.S.D. CORIGLIANO CALABRO: a Marsala i biancoazzurri recuperano, sciupano e vanno giù nel finale

Nonostante i buoni propositi e le ficcanti manovre, il Corigliano torna a mani vuote dal “N. Lombardo Angotta”. Nella sfida della sedicesima e penultima d’andata, del gir. I di serie D, la formazione di mister De Sanzo non riesce ad opporsi ad un Marsala più concreto. Gli avversari del tecnico Terranova, in effetti, si impongono alla lunga ma solo di misura. Sia da una parte che dall’altra qualche svarione difensivo di troppo ha condizionato l’andamento della gara. Ospiti che rispondono colpo su colpo ma che mancano di efficienza proprio nel loro miglior momento della gara. Più cinico il Marsala e più sfortunato il Corigliano che paga qualche amnesia avuta. Coriglianesi che, alla ripresa della preparazione, dovranno rivedere qualche meccanismo che non ha funzionato per il verso giusto. Frattanto, il tecnico De Sanzo ha introdotto, nel corso dei novanta minuti, i nuovi innesti nell’attesa di una miglior amalgama e condizione. Inoltre, non si escludono a breve nuovi arrivi per completare definitivamente l’organico jonico. Spostando l’attenzione alla cronaca di Marsala, partono bene gli azzurri che, al 9’, passano in vantaggio su deviazione sottomisura di Balistreri, viziata da un tocco di Infusino. Al 24’ il Corigliano pareggia i conti con Balsamà che, approfittando di una dormita della retroguardia dei locali, mette dentro di piatto su una sorta di rigore in movimento. Balsamà che poco dopo lascerà il campo per problemi muscolari. Al 28′ ancora Corigliano pericoloso su calcio di punizione dal limite calciato da Catalano con palla di poco sopra la traversa. Al 37′ biancoazzurri ancora a trazione anteriore con Cosenza che gira di testa una palla sul fondo. Al 43′ Talamo su incornata impegna il portiere Russo che in tuffo salva porta e risultato. Nella ripresa, al 10’, coriglianesi ancora alla conclusione con Talamo ma l’estremo dei locali Russo ribatte. Padroni di casa che rispondono, al 18′, con Balistreri ma la difesa coriglianese respinge la minaccia. Al 25′  il Marsala reclama un calcio di rigore per atterramento non accordato. Al 30′ per il Corigliano ci prova anche il nuovo entrato e arrivato tra i coriglianesi Cenci ma la sfera è deviata in angolo. Al 35′, però, il Marsala ritorna in vantaggio con Maiorano che, approfittando di un errore difensivo degli ospiti, mette la palla in rete. Non succede più nulla negli ultimi minuti di gioco con il Corigliano che può recriminare qualcosa ma che, nelle prossime tre settimane, avrà ben tutte gare casalinghe per svoltare la stagione. Si inizia domenica prossima con l’ennesimo scontro salvezza contro il San Tommaso, quindi il recupero contro il Troina (gara per cui si attende la data del recupero) e l’altro match diretto contro il Roccella del 5 gennaio. Da martedì, si tornerà a sudare in casa biancoazzurra in attesa di qualche altro rinforzo e delle prossime cruciali sfide.  

Ufficio Stampa e Comunicazione

Asd Corigliano Calabro

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial