PROMOZIONE CALABRESE GIR A: Trebisacce, manita al Cassano Sybaris

ASD TREBISACCE 5 – ASD CASSANO SYBARIS 1


ASD TREBISACCE: Pagano, Stamati (67’ Ristorato), Belmonte, Dell’Anna, Scigliano, Gallotta, Alassani, De Paola (51’ Diallo), Ingredda (57’ Ferrara), Mane (79’ Gentile), Martinez (67’ Palange) – All. Antonio Presta

ASD CASSANO SYBARIS: La Banca, Metja, Graziadio C. (67’ Francomano), Cruscomagno (45’+1’ Casella), Graziadio M., Roberti, Perciaccante (53’ De Luca), Yaya, Santoro (76’ Guerrieri), Bosco, Castriota (46’ Pirillo) – All. Davide Falcone

Arbitro: Avolio Gerardo (sez. Rossano) – Assistenti: Mancuso Francesco (sez. Cosenza), Granata Nicholas (sez. Cosenza)

Marcatori: 12′ Ingredda (T), 13′ Alassani (T), 44′ Alassani (T), 48′ Mane (T), 63′ Alassani (T), 86′ Yaya rigore (CS)

Ammoniti: Metja (CS), Cruscomagno (CS), Graziadio M. (CS)

Recupero: PT 2′ – ST 4′


Vittoria meritata, il Trebisacce sfrutta al meglio le frecce al proprio arco, mister Antonio Presta ha schierato il meglio che poteva. Di contro il Cassano Sybaris arriva fiducioso sulla scorta delle incoraggianti prove in Coppa Italia. Giusto il tempo di scaldare i motori e al 12′ Ingredda sfrutta al meglio un lancio (leitmotiv  giallorosso di oggi) dalle retrovie e mette in rete. Ad appena un giro di lancette, al 13′ i giallorossi raddoppiano con turbo Alassani, palla recuperata su Perciaccante, stesso schema e palla in rete. Tentano una reazione gli uomini di mister Falcone, in modo arruffato e disordinato. Al 25′ potrebbe accorciare Santoro che di testa manda a lato, al 27′ Perciaccante calcia da fuori ma la palla debolmente è facile preda di Pagano, al 35′ Bosco vede un suo tiro deviato in angolo. Intanto il Trebisacce non resta a guardare, anzi, al 43′ una conclusione di Alessani viene neutralizzata dall’ottimo La Banca. Lo stesso portiere ospite nulla può al 44′ quando Alessani rimette il turbo e, dopo uno slalom tra i difensori, entra in area e di precisione porta a tre le reti giallorosse. Dopo 2′ di recupero, il direttore di gara Avolio manda tutti a rinfrescarsi per l’intervallo. Al rientro in campo mister Falcone opera un primo cambio, fuori Castriota e dentro Pirillo. Mossa inutile senza cambiare l’inerzia della gara. Al 47′ il solito Alessani dalla linea di fondo mette perfettamente un pallone in area che aspetta solo di essere spinto in rete ma Ingredda arriva un secondo dopo. Appuntamento anche in questo caso rinviato, al 48′ quarta marcatura ad opera di Mane che capitalizza al meglio un millemetrico assist di Martinez. Non si ferma la macchina giallorossa e al 63′ arriva la quinta marcatura ancora con Alessani, oggi tripletta. In completa balia dei padron di casa, tenta qualcosa il caso più per improvvisazione che per applicazione tattica, Bosco al 30′ sfiora il palo, al 37′ Guerrieri (under 2004) colpisce la parte alta della traversa. Il Trebisacce non concede tregua, tante altre occasioni potevano aumentare le proprie marcature, qualcuna per imprecisione e altre grazie a ottimi interventi del portiere ospite La Banca. Riesce comunque a segnare la rete della bandiera il Cassano Sybaris grazie a un rigore concesso dall’arbitro per atterramento in area di Cruscomagno. Sul dischetto Yaya lesto a ribadire in rete la prima conclusione viene respinta dal portiere. Fine dei giochi, dopo 4′ minuti di recupero tutti a casa.

Il Trebisacce esordio positivo in Promozione dopo la “retrocessione” dall’Eccellenza, la società ha rifondato totalmente la rosa eccezion fatta per Alassani, vero trascinatore della squadra. L’atteggiamento di attesa in fase difensiva sfruttando poi la velocità oggi ha pagato. Tutta la squadra nella propria trequarti per recuperare palla sul portatore ospite con raddoppi puntuali, palla al “geometra” Dell’Anna che lancia Alessani, turbo acceso e tanti saluti, oppure palla sui piedi di Martinez e stessa conclusione. Di vere e proprie geometrie oggi non se ne sono viste, sicuramente arriveranno considerando il livello tecnico dei calciatori.

Per il Cassano Sybaris giornata da dimenticare, anzi da cancellare. L’organico non è ancora completo, in settimana dovrebbero arrivare almeno tre atleti over, intanto oggi al debutto Marco De Luca (subentrato nella ripresa) con il centrale Reyes in panchina per un problema muscolare. Le buone cose viste contro Morrone ed Acri in Coppa Italia sono solo un ricordo, senza anima la prestazione di oggi quasi rassegnata prima ancora del fischio d’inizio. Ci sarà da lavorare, tanto, in campo e negli spogliatoi cosi come manifesta amaramente il tecnico Falcone nell’intervista di di fine gara.

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial