ECCELLENZA CALABRESE: il Sambiase in finale, non basta “il cuore di tutti” per la Vigor Lamezia

Seppur di rigore, per giunta al 90°, il Sambiase Lamezia di mister Fanello si regala la soddisfazione di disputare la finale playoff per giocarsi un posto in Serie D. Manca ancora l’avversario, il recupero dell’altra semifinale tra Sersale e Locri si disputerà mercoledì 16 giugno. Derby particolarmente sentito al G. Renda di Sambiase tra le formazioni che erano tra le più accreditate alla vittoria finale. Sambiase Lamezia e Vigor Lamezia si sono affrontate con rispetto l’una dell’altra, gara sentita particolarmente anche tra i calciatori che hanno messo in campo quanto potevano (la calura e il vento hanno di fatto condizionato tanto). Da una parte la squadra di mister Fanello giocava con il favore di due risultati su tre (vittoria o pareggio in quanto miglior piazzamento), dall’altra il team di mister Vargas che una settimana fa era stata capace di ribaltare, nel secondo tempo, il risultato che li vedeva sotto per due reti a zero. Oggi non è bastato “il cuore di tutti” (slogan ufficiale), i biancoverdi hanno trovato contro una squadra determinata, convinta e disposta al sacrificio. I giallorossi del Sambiase Lamezia hanno praticamente giocato “da squadra”. In porta Lamberti compie la paratona della domenica evitando la rete ospite (unica seria conclusione), la difesa guidata da Lorenzo Mirabelli “cancella” l’attaccante biancoverde Nicola Russo (capocannoniere del torneo con 6 reti) e Giovanni Foderaro (oggi abulico e insofferente), centrocampo lesto e mobile con il “rompighiaccio” Vitale bravo nell’interdizione e al rilancio, capitan Bernardi, Gaudio e Trentinella a dettare i tempi e a giocare di sponda con l’ottimo ed esperto attaccante Mandarano. Bravi al sacrificio l’under Alfano, Chiodo e De Nisi che hanno corso e combattuto palla su palla. La Vigor Lamezia di mister Vargas e del presidente Saladini sono parsi sottotono e nervosi, non proprio convinti del proprio potenziale (che non è poco), impostati più a contenere che ad attaccare, pronti a cercare nelle ripartenze la rete qualificazione. Qualche timido tentativo nato da calci piazzati, difficile ricordare azioni manovrate degne di nota. E finalmente è tornato il boato del pubblico, numeroso, che ha assistito alla gara (nel rispetto delle Norme vigenti), ci ha pensato capitan Bernardi al 90° segnando, su rigore, la rete che traghetta verso la prossima gara che vale la Serie D. Per il Sambiase Lamezia testa ora alla finale (magari anche in attesa di conoscere l’avversario, mercoledì sicuramente qualche osservatore giallorosso sarà a Sersale), per la Vigor Lamezia tempo di vacanze, programmazione e attesa.

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial