VIGOR 1919: le dichiarazioni di Mister Perrone

Gianluca Perrone, qualche settimana fa, è stato annunciato come nuovo tecnico della Vigor 1919.

 
Mister, inizio con il botto il suo: due vittorie in trasferta, in due campi difficili:
Subentrare a campionato in corso non è mai facile. Sicuramente I due risultati positivi hanno contribuito a rendere il tutto più facile e hanno aumentato l’autostima all’interno del gruppo. Siamo, però, solo agli inizi e non bisogna cullarsi, ma restare concentrati per il raggiungimento del nostro obiettivo
 
Si aspettava la chiamata della Vigor? Ha accettato subito o ha avuto qualche esitazione?
Sinceramente sono stato un po’ sorpreso. Pensi sempre che una società blasonata, come lo è la Vigor, possa interessarsi solo a certi modelli di allenatori. Una volta contattato, non ho avuto nessuna esitazione, non potevo rifiutare. La Vigor rappresenta un club top nel panorama dilettantistico calabrese e per chi come me ha fatto tanta gavetta, è stato automatico, con grande entusiasmo, accettare”
 
Prima da esterno, ora come allenatore che idea si è fatta del campionato che si trova ad affrontare?
“Seguivo il campionato e conosco la categoria sia per i miei trascorsi da calciatore in questo girone ed anche per quelli da allenatore. È un campionato difficile che va affrontato con la giusta determinazione in quanto ci troviamo davanti squadre dal tasso agonistico davvero molto elevato”
 
Che squadra, che ambiente ha trovato alla Vigor 1919?
“L’ambiente è molto professionale e c’è sinergia tra tutte le componenti ad iniziare dal Presidenti Mercuri e Ammendola, molto presenti e vicini alla squadra, così come il Direttore Morelli e gli altri dirigenti. La squadra si è mostrata disponibile e desiderosa di fare bene. Stanno recependo i miei metodi e sono consapevoli che l’obiettivo è quello di fare un campionato importante. Avere un supporto massiccio dei nostri tifosi rende questo compito più semplice perché loro sono un valore aggiunto per noi e lo abbiamo visto nelle due trasferte di Parghelia e Chiaravalle”.
 
Si aspetta qualche ‘regalo’ dal mercato?
“Ci sono stati già dei movimenti in entrata ed altri in uscita. Sono molto contento della squadra che ho adesso; calciatori over esperti e disponibili e under desiderosi di mettersi in mostra. Se ci sarà l’opportunità aggiungeremo un ultimo tassello, ma solo se davvero funzionale altrimenti si va avanti così.”
 
Domenica prossima il suo esordio in casa, al D’Ippolito contro il Nicotera. Che partita bisogna aspettarsi?
“Sarà davvero emozionante esordire al D’Ippolito. Come avversario, da allenatore sono già stato in quello stadio. Ora pensare di entrarci da allenatore della Vigor, sicuramente, porterà a farmi dormire poco il sabato prima. Sarà una partita da non sottovalutare. Il nostro obiettivo, come sempre, è quello di portare a casa i tre punti in modo da trascorrere un Natale sereno. Ho comunque massima fiducia nei miei ragazzi e sono sicuro che affronteranno l’incontro nel migliore dei modi”.
Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial