CASSANO SYBARIS, tre reti al PROMOSPORT e segnali al campionato

CASSANO SYBARIS – PROMOSPORT 3 – 0 


Cassano Sybaris: Narvaez, Lanciano, Armentano (75′ Caldentey), Munoz, Karambiri, Savignon Passoni, Ruggeri M. (80′ Pirillo), Cruscomagno (88′ Graziadio C.), Alonso Alvarez, D’Amico, Ferracci – All. Diego Burgo

Promosport: Mercuri (46′ Gonzalez), Perri, Schirripa, Casella, Barnofsky, Villella, Melina (46′ Morabito), Scozzafava, Mandarano (52′ Azzinaro), Lorecchio (46′ Colosimo), Percia Montani – All. Claudio Morelli

Marcatori: 9’ e 16’ Cruscomagno, 55’ Alonso Alvarez

Arbitro: Idone Giovanni Luca (sez. Reggio Calabria)

Assistenti: Cardia Mirko (sez. Locri) – Varacalli Matteo Domenico (sez. Locri)

Ammoniti: Cruscomagno (CS), Dzhemail (CS), Scozzafava (P), Mandarano (P), Lorecchio (P) 

Espulsioni: Barnofsky (P)

Recupero: Pt 2′ – St 4′


Cade malamente l’imbattibilità del Promosport dopo ben 24 gare (18 gare in quest’annata e 6 in quella scorsa poi bloccata). La squadra di mister Morelli arriva al “P. Toscano” di Cassano forte di 9 vittorie in tutte le precedenti altre gare disputate in trasferte riuscendo a segnare per 28 volte con solo 3 reti in passivo. La capolista oggi incassa 3 reti a dispetto degli altri 8 che la rendeva la meno perforata del torneo. Il rullo compressore oggi ha  trovato però una squadra determinata, consapevole della propria consistenza, diligenti ad applicare le lezioni di mister Burgo, sempre più bravo nello sfruttare le qualità dell’organico. Alla ormai lunga assenza di Franco Ruggeri (potrebbe rientrare tra 10giorni), il mister schiera il jolly Cruscomagno nel centrocampo biancoazzurro che lo ricambia con due realizzazioni di precisione chirurgica. Partono bene gli ospiti, già al 1′ minuto occasionissima per Percia Montani che il bravo Narvaez neutralizza in due tempi. Lo stesso attaccante potrebbe realizzare nuovamente al 5′ ma oggi non è giornata. E da questo momento la gara diventa severa per Scozzafava&C. Al 9′ il capitano Cruscomagno, dal limite dell’area segna il primo goal della sua doppietta. Alonso Alvarez, dopo aver superato Perri,  entra in area e conclude verso la porta avversaria, il bravo Mercuri respinge e la palla termina fuori area dove, appostato, Cruscomagno infila in rete con una conclusione raso terra alla destra del portiere. Non si accontentano gli uomini del Cassano e continuano a premere. Passano solo 7 minuti e al 16′, sempre da fuori area e su palla respinta, Cruscomagno insacca nuovamente con un tiro a giro (di sinistro) alla sinistra del portiere che nulla può sulla conclusione. Al 30′ saltano un po’ i nervi a Barnofsky, probabile che il primo assistente abbia sentito qualcosa riferendolo all’arbitro il quale estrae cartellino rosso. Ospiti incapaci di creare qualcosa che possa definirsi “trama di gioco” affidandosi solo a palle alte verso Mandarano o Percia Montani sui quali giganteggiano Karambiri e Savignon Passoni. Null’altro sino alla fine della prima frazione. Al rientro in campo mister Morelli cerca di cambiare l’inerzia della gara inserendo il portiere under Gonzalez per poter schierare gli over Morabito e bomber Colosimo. Tenta il tutto per tutto inserendo anche Azzinaro al posto di un inconsistente Mandarano (superba la prova offerta da Savignon Passoni, classe 2002, nella sua marcatura). Quanto sperato non produce effetto, anzi al 55′ il Cassano Sybaris arrotonda il bottino con la terza rete ad opera di Alonso Alvarez. E in verità, altre ghiotte occasioni non sono state sfruttare dai biancoazzurri Karambiri, Ferracci e D’Amico. La più ghiotta capita al 65 sui piedi di Mauro Ruggeri ben servito da D’Amico che, con un taglio perfetto che spacca la difesa ospite, mette il compagno nelle condizioni di segnare ma la conclusione dell’esterno termina a lato di pochissimo. La squadra di casa gestisce la gara a proprio piacere con avversari domati in tutte le parti del campo. 

La squadra del presidente Varca conferma quanto di buono fatto nelle ultime 7 gare allungano la striscia positiva a 8 giornate. Davanti a un pubblico delle grandi occasioni, mister Burgo “pilota” una squadra che ha fatto divertire e riportando ottimismo ed entusiasmo. Difficile indicare un giocatore migliore in campo, senza dubbio è un gruppo ben costruito dal DS Ranieri, unito ed omogeneo. L’obiettivo PLAYOFF non è proibitivo. Gara perfetta.

Mister Morelli alla vigilia temeva questa trasferta più di qualcun’altra. Aveva visto bene, oggi la sua squadra non ha offerto una prova da capolista (sicuramente posizione meritata) anzi, analizzando la gara odierna, le posizioni in classifica sembravano invertite. Una partita questa che gli ospiti non aspettavano altro che l’arbitro decretasse la fine. Indicare una sola sufficienza è compito arduo.

 

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial