SPORTING CLUB CORIGLIANO, priorità ai piccoli

La nuova stagione calcistica, 2022-2023, in casa Sporting Club Corigliano è ripartita dai raduni-incontri. Nell’ultimo fine settimana, infatti, presso il manto erboso dello storico “Tonino Sosto”, si sono svolti gli open day per Giovanissimi, Allievi, Esordienti e Pulcini. Per le prime due categorie presenti i tecnici Giovazzino, Toscano, Rubino, Lombisani e Calafiore nonché i collaboratori Sprovieri e Barilari. Per le seconde categorie presenti gli allenatori Lepera, Grispino, Apicella e Perreira. Cifre importanti quelle maturate dal raduno biancoverde: nel primo giorno registrata la presenza di ben cinquanta ragazzi (Giovanissimi e Allievi) e nella seconda giornata (Esordienti e Pulcini) altri sessanta. Grande euforia e partecipazione in questa due giorni che ha richiamato l’attenzione di tanti giovani dell’intero territorio e non solo. Sporting Club, dichiarata per l’ennesimo anno scuola calcio élite, anche per il prossimo anno inoltre sarà affiliata all’Atalanta. Entusiasmo scaturito anche dall’approdo, nelle ultime settimane, dei due talenti biancoverdi Cassano e Policastri rispettivamente nei settori giovanili di Spezia e Sassuolo dove disputeranno campionati nazionali. «I presupposti– ha dichiarato il presidente Finoper affrontare una nuova ed entusiasmante stagione ci sono tutti. L’augurio è che ci sia maggiore continuità nelle attività calcistiche e non, rispetto alla passata stagione a causa del covid. I numeri registrati nei raduni di questi giorni, sono in linea con le aspettative e la voglia di tornare ad una sana e costruttiva normalità è tanta. Abbiamo riconfermato il gruppo storico dello staff tecnico introducendo qualche volto nuovo tra allenatori e collaboratori. Anche per la stagione in arrivo, proseguiremo secondo la nostra filosofia basata sull’educazione sportiva e sociale cercando di valorizzare al meglio tutti i nostri tesserati. Si percepisce- ha concluso patron Fino– una certa attesa e desiderio di riprendere al più presto le settimane di allenamento e i vari tornei principalmente per la gioia di bambini e ragazzi che a breve affolleranno le nostre strutture».

Cristian Fiorentino