Titoli e Vincitori 7^ Prova Campionato Interregionale di Enduro

di Cristian Fiorentino

Nonostante il maltempo, lo staff del moto club “Il Castello Corigliano” ancora una volta ha dato prova di competenze e professionalità. La gara, in programma domenica scorsa, valevole per la settima e ultima prova stagionale interregionale di enduro si è svolta infatti regolarmente. Atto conclusivo che ha assegnato i titoli rimasti in palio. Nonostante tutto, cento i piloti partecipanti all’evento che con un meteo più clemente avrebbe ricalcato ben altre cifre. Manifestazione predisposta dal m.c. “Il Castello Corigliano”, patrocinata da Fim e comune e sorretta da alcuni sponsor, e che ha visto arrivare in riva allo Jonio motociclisti da diverse regioni del mezzogiorno d’Italia. Già slittata, causa covid, da maggio a novembre, la tappa di Corigliano ha fatto seguito alle prove di Figline, Vibo V., Salandra (Mt), Mendicino, Reggio C. e Castrolibero. La competizione si è svolta attraverso due prove speciali: presso il cross test allestito sotto il cavalcavia, allo scalo coriglianese nei pressi dell’Eurospin, dove è stata approntato sin dal sabato anche la direzione gara e paddock per le operazioni preliminari; e presso il cross test sul tratto di spiaggia del lungomare di Schiavonea, tra il lido Corallo e la foce del fiume Missionante. Circuito sull’arenile che la squadra del “Il Castello” ha dovuto ripristinare, per via del maltempo, ex novo all’alba di domenica mattina. Per il capitolo vincitori, nella categoria “Sprint” vittoria e titolo 2022 andata a Scarcello del mc. “Sila Off-Road”. Nella “Top Class” si è imposto Capurso del m.c. “Castel del Monte Andria”, secondo Caruso del mc. “Enduro Rito Lamezia” e terzo Diano del m.c. “Enduro Forever di Reggio C.” con quest’ultimo che aveva già messo al sicuro il titolo di campione già nella penultima gara. Nella classe “Territoriali” primo posto per Recatti del mc. “Castel del Monte A.”, Chiellino secondo del m.c. “Vibo V.”  mentre il titolo è andato a Lanteri del m.c. “Catanzaro Enduro”, quarto nella tappa di Corigliano. Nella categoria “Senior” primo Balzano del m.c. “Salandra Enduro” e tra i calabresi quarto Guadagnolo del m.c. “Calabria Enduro” mentre Versace, non presente a Corigliano e appartenente sempre al m.c. “Enduro Forever di Reggio C.”, si era già laureato campione nella tappa di Castrobilero. Nella classe “Veteran”, categoria dei piloti attempati, primo posto a Caggiula del m.c. “Nitro Lecce”, secondo Palermo del m.c. “Cosenza 1816” e terzo Cuiuli del “Enduro Rito L.” mentre anche qui Torcaso, sesto a Corigliano e sempre del m.c. “Enduro Rito L.”, aveva già messo il titolo in bacheca. Nella classe “Major”, invece, vittoria per il pugliese De Cesare del m.c. “Enduro Adventure”, terzo Droise del m.c. “1816 Cosenza” che si è assicurato anche il titolo stagionale. Nella divisione “Epoca”, riservata a motocicli fino al 1983, successo di gara e titolo a Gaetano del m.c. “Bikers Solitari Lamezia” che ha avuto la meglio su Palmer del m.c. “Calabria Enduro Cs”, dopo una lunga ed estenuante lotta durata tutto l’anno. Nella classifica assoluta, riservata ai piloti più veloci in gara, primo Del Coco del m.c. “Pardi Chieti” su Ktm, secondo Capurso del m.c. “Castel del Monte A.” su Husqvarna e terzo Caruso del m.c. “Enduro Rito L.” sempre su Ktm a cui sono andate in premio dei manufatti in legno artigianali con prodotti tipici. Per la categoria “Ospiti” da segnalare la presenza e l’ottima performance proprio del pilota leccese Del Coco su cui si dice un gran bene in chiave avvenire. Buona la partecipazione dei giovani piloti, molti calabresi e diversi altri arrivati proprio da Lecce del m.c “Sace”, dove i terribili ragazzini hanno dato prove delle proprie capacità e con un futuro abbastanza promettente per il vivaio calabrese. A margine della giornata consegnate coppe ai vincitori di gara e ai vari podi per le singole classi e targhe alla “Croce Rossa”, all’amministrazione comunale e ai proprietari dei terreni dove è stata svolta la prova speciale dello scalo. Per l’assegnazione dei singoli titoli stagionali e relativi trofei, invece, le premiazioni saranno effettuate in data da destinarsi, molto probabilmente a dicembre, presso la sede regionale della Fim. E sempre presso la sede calabrese della federazione motociclisti, a Lamezia, domenica prossima si terrà un corso ad hoc per i primi passi enduro. Intanto, va in archivio con successo anche la settima prova interregionale di enduro 2022 a corredo di un anno più che positivo anche per il ventennale moto club “Il Castello Corigliano”. Spettacolo delle due ruote apprezzato, nonostante le condizioni meteo avverse, da addetti ai lavori e pubblico presenti.