A.S.D. CATAFORIO: primo squillo in campionato

Prova encomiabile dei bianconeri che espugnano Agrigento

SERIE B GIRONE H, 2^GIORNATA

AKRAGAS-CATAFORIO 5-8

Marcatori- Akragas: Martinez (2), Leo (1), Cascino (1), Toledo (1); Cataforio: Modafferi (4), Atkinson (3), Giriolo (1).


Rialzarsi nonostante le difficoltà, con caparbietà e voglia di non mollare mai. È grazie a questo spirito combattivo che il Cataforio centra i primi tre punti, andando ad espugnare il “Palaforum SportVillage” di Agrigento. Gara che si mette subito in salita per i ragazzi di mister Praticò che vanno sotto 2-0 subendo l’avvio positivo dell’Akragas.  Da quel momento in poi c’è solo una squadra in campo, quella bianconera, che accorcia subito con la punizione di Aktinson e non riesce a realizzare numerose occasioni; merito del portiere locale, oltre una traversa colpita da Giriolo. Dall’altra parte i padroni di casa trovano anche il tris che decide di fatto il primo tempo.

Nella ripresa, la doppietta di Modafferi riporta il parziale sul pareggio, prima del nuovo vantaggio siciliano. I reggini non si disuniscono e rimandano in parità il match con un’altra punizione di Atkinson, nonostante l’espulsione di Scopelliti. Il primo vantaggio del match è griffato Giriolo che a 9′ dalla fine mette la freccia per i suoi. Gli farà seguito ancora Modafferi per il 4-6. Gli spettri di sabato scorso contro la Mabbonath non fanno paura, ovvero quando l’Akragas la riapre nuovamente a 1’16” dal termine, perché il Cataforio è un fiume in piena, inarrestabile, ed allora Modafferi trova ancora la via della rete, per la quarta volta per il 5-7. A chiuderla ci pensa ancora lui, Ricardo Atkinson che si regala così la tripletta, e raggiunge quota 7 stagionale (5 in campionato 2 in Coppa Divisione).

Cataforio adesso terzo in classifica a pari merito con la Mabbonath a 4 punti, dietro Melilli e Polistena, uniche a punteggio pieno. Dopo i primi 80′ stagionali, i reggini hanno il migliore attacco ma anche la peggior difesa (15 segnati, 12 subiti).

A fine gara mister Praticò ha così commentato: “Gara dai mille volti, con tanto agonismo e pertanto dura e dispendiosa sotto il profilo fisico. Nel primo tempo non siamo stati bravi a giocare senza palla e troppe volte eravamo in ritardo sul loro possesso al quale non riuscivamo ad opporre un pressing efficace. Nel secondo tempo la squadra è diventata più solida ed ha ripreso subito fiducia con i due gol di Modafferi, grande partita la sua non solo per i quattro gol realizzati. Siamo andati nuovamente sotto ma abbiamo avuto ancora una volta la forza per reagire, recuperare e poi vincere. Dobbiamo migliorare ancora qualcosa in fase difensiva, in attesa anche di trovare la condizione fisica definitiva, ma la strada è sicuramente quella giusta. Mercoledì saremo di scena per la Coppa Divisione ed andremo con l’intento di passare il turno, giocandoci le nostre carte col massimo dell’impegno”.

Domenica invece l’U19, campione interregionale in carica, sarà di scena per l’esordio in casa del Bernalda. Per i ragazzi allenati da Ricardo Atkinson, una nuova sfida all’orizzonte in un roster cambiato negli interpreti, rispetto alla passata stagione, ma non nella voglia di fare bene. Bianconeri che disputeranno anche quest’anno il girone R con Bernalda, Rogit, Farmacia Centrale Paola, Polisportiva Futura e Polistena ed ancora Traforo, Or.Sa. e Bisignano.     

 

Fabrizio Cantarella – Add. Stampa Asd Cataforio

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial