A.S.D. CATAFORIO: dopo Akragas e Traforo, Battuto anche Ispica

SERIE B, GIRONE H 3^GIORNATA

ASD CATAFORIO C5 REGGIO CALABRIA – ARCOBALENO ISPICA 7-1

Marcatori: 3’51”pt Cilione, 5’41”pt Atkinson, 14’23”pt Aprile (I), 1’42”st e 4’20”st Durante, 9’59”st TL e 12’55”st TL Atkinson, 16’57”st Giriolo.  

Asd Cataforio C5 Reggio Calabria: Parisi, Labate, Scopelliti, Cilione, Giriolo, Laganà, Atkinson, Durante, Modafferi, Parisi, Sarica, Martino. All. Praticò.

Arcobaleno Ispica: Alfieri, Invincibile, Campo, Ficili, Cataldi, Mittelman, Di Benedetto, Sortino, Aprile, Corallo, Alessandrà, Gambuzza. All. Lorefice. 

Vince e convince il Cataforio che fa registrare la seconda vittoria consecutiva, la terza in una settimana. Squadra in crescita e che ha dalla sua dei meccanismi ben oliati dalla passata stagione ed anche migliorati nelle trame di gioco proposte, palla al piede. Mai, nella sua storia in serie B, i reggini erano partiti così bene, con 7 punti totalizzati dopo i primi 120 minuti disputati. A farne le spese, al “PalaMazzetto”, è la matricola Arcobaleno Ispica, che seppur ben messa in campo deve rimandare ancora una volta l’appuntamento con i primi punti nel torneo. In virtù dei risultati maturati sugli altri campi, Cataforio secondo in classifica insieme alla Mabbonath, dietro Melilli, unico team a punteggio pieno. Reggini con il dato di migliore attacco, con 22 centri all’attivo.

Gara che ha visto sempre il Cataforio in pieno controllo con le occasioni da gol che portano la firma dei vari Durante, Laganà, Atkinson e la traversa colpita da Scopelliti in precedenza. A tal proposito, saranno 8 a fine gara i “legni” per il Cataforio (tre pali e una traversa sia nel primo sia nel secondo tempo). È Cilione che sblocca però il punteggio: gran ripartenza di Giriolo che consente al capitano di metterla dentro da due passi e di confermare il suo ottimo momento di forma dopo la doppietta rifilata al Traforo in Coppa Divisione mercoledì. A fargli seguito è Atkinson un paio di minuti più tardi, sull’assist di Parisi. Controllo di petto e destro al volo molto bello stilisticamente. Ispica si sveglia e chiama Parisi ad un paio di interventi, oltre il palo preso da Ficili. Reggini padroni del campo ma che non riescono a trovare, merito anche del portiere Alfieri, il punto del tris. Dopo il palo di Laganà, in contropiede si distende e trova il 2-1 Aprile su assist di Di Benedetto. Occasione poco dopo per Atkinson su tiro libero, Alfieri para, ma Ispica che nella circostanza rimane in inferiorità numerica visto il secondo giallo rimediato da Campo.

Al rientro dagli spogliatoi i locali spostano definitivamente l’inerzia del match dalla propria parte. È uno scatenato Durante che prima con un bel tiro da fuori area e poi con un’azione caparbia davanti al portiere, ribadendo una traversa da lui stesso colpita, porta i suoi sul 4-1 con una doppietta. Gara in discesa per i bianconeri che al 7′ costringono al bonus falli i siciliani e stavolta Atkinson, con due tiri liberi consecutivi, non lascia scampo ad Alifieri trovando un’altra tripletta, l’ottavo centro in campionato (decimo stagionale). A chiuderla, dopo un’altra serie di pali e traverse colpite, è Giriolo che a porta vuota (portiere di movimento impiegato dai ragusani) deposita da centrocampo, su assist di tacco di Durante, a coronamento di una gran prestazione su entrambi i fronti.

Al termine dell’incontro, l’allenatore in seconda, Giovanni Quattrone, ha così commentato: “Sapevamo che non era per niente facile, secondo me è una classifica bugiarda per Ispica e sapevamo che aveva giocatori giovani e validi. I valori in campo sono emersi alla lunga, a nostro favore. Tre risultati utili? Un insieme di fattori ha coinciso. Anche l’anno scorso giocavamo bene come adesso ma spesso capitava di non portare punti a casa. Continuiamo a puntare, partita dopo partita, alla crescita sia del singolo sia del collettivo. A Rossano contro il Traforo è arrivata la risposta del gruppo, di chi specialmente ha avuto un minutaggio basso, facendosi trovare prontissimo. Migliore attacco? É un dato importante certamente ma ancora più importante il dato di peggiore difesa prima di questa giornata. Certamente dovevamo migliorare ed oggi lo abbiamo fatto subendo solo un gol”.   

 

Fabrizio Cantarella – Add. Stampa Asd Cataforio –

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial