ECCELLENZA CALABRESE: il countdown per le ultime cinque gare

Con più di un piede in Serie D, il discorso Campionato sembrerebbe archiviato a vantaggio del Corigliano Calabro del patron Nucaro, nel pieno rispetto delle previsioni estive. Con una sola sconfitta, il team marinaro sta dominando il torneo; il vero avversario del Corigliano, paradossalmente, è sempre stato lo stesso Corigliano. Quando a tratti si poteva avere l’impressione che i giochi si riaprissero è stato esclusivamente merito/demerito dei biancoazzurri. Ad oggi il vantaggio sulla seconda di ben 7 punti dovrebbe aver chiuso ogni discorso, al mister Cosimo Sarli, subentrato a mister De Feo, il compito di traghettare verso la vittoria del campionato gestendo il tranquillo margine.

Non molla il Reggiomediterranea, unico vero antagonista sin dalle prime giornate, per poco anche primo in classifica  con un +2 sul Corigliano (12^ gg). Non senza polemiche i commenti sulle ultime due gare disputate contro l’Olympic Rossanese 1909 e Trebisacce, la prima persa al 2-1 con rete subita al 94′ e la seconda pareggiata con rete subita al 95′.

Per questo rush finale deve guardarsi alle spalle dall’ottima Olympic Rossanese 1909 ad oggi distante solo 2 punti. Per i bizantini una grande seconda parte di campionato che ora ambiscono alla seconda piazza, Reggiomed permettendo, per poter disputare la gara dei playoff in casa allo “S. Rizzo”. La “terribile” matricola ha battuto tutte le prime della classe facendo nascere un movimento raro nel calcio, dove i tifosi si sobbarcano le spese di gestione. Il sogno della D viaggia sull’asse Reggio Calabria -Rossano, probabilmente unica gara (finalissima) dei playoff regionali. Le altre (semifinali) non dovrebbero disputarsi essendo la distanza tra la 2^ e la 5^ e tra la 3^ e 4^ superiore ai 10 punti. Conferma di valori per il Cotronei per il secondo anno nei piani alti della graduatoria, per la matricola Bocale del presidente Filippo Cogliandro e per la Paolana.

Jonica Siderno di fatto in Promozione, un’annata da dimenticare. Spera ancora il Calcio Acri di mister Andreoli, cercando ancora di scalare qualche posizione in classifica, così come il Cutro.  Guardano alla salvezza diretta Isola Capo Rizzuto e Gallico Catona, a pochi punti dal confine rosso. Rischiano proprio di essere risucchiate Soriano e Sersale nella lotteria playout mentre Trebisacce, Scalea e Bovalinese possono giocarsi in relativa tranquillità il resto del torneo.

CLASSIFICA E ULTIME CINQUE GARE

 

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial