LA SAN PAOLO COSENZA SALUTA LA SERIE A2 AI PLAYOUT

Il patron Gerace analizza i motivi della retrocessione e guarda già al futuro

Solo la differenza punti (per la precisione tre!) ha condannato la San Paolo Cosenza alla retrocessione in Promozione. È questo l’amaro epilogo della stagione del ritorno in Serie A2 per la squadra del patron Mario Gerace, fra le più blasonate e storiche del panorama boccistico calabrese.

Più di una scommessa persa, fra le mura amiche, nel secondo dei due confronti playout con la Bellizzi di Salerno per 3-5 (47-48 i punti complessivi) dopo che la San Paolo era tornata dalla gara di andata in Campania con un convincente 5-3 (55-51). Capitan Fabio Toteda e compagni salutano quindi la seconda massima serie nazionale. Ma con tanti, tantissimi rimpianti.

«Il campionato lo abbiamo perso in casa, proprio come successo nella doppia sfida playout. Inutile girarci intorno o cercare alibi», dichiara senza troppi fronzoli e con l’onestà che da sempre lo contraddistingue il presidente Gerace. «Devo però dire che è stato un campionato piuttosto strano, come mai si era visto, e con una classifica molto corta. Prova ne è il fatto che alla penultima giornata eravamo terzi, a 19 punti proprio con Bellizzi, e poi all’ultima andiamo ai playout». Dal presidente però solo belle parole per i suoi giocatori, comunque protagonisti di una stagione importante: «Tante parole non sempre rendono interessanti i discorsi. A volte una sola parola racchiude un profondo significato: “GRAZIE RAGAZZI “. È stato bello stare con voi, mi avete regalato tanti sorrisi e tante emozioni. La delusione che abbiamo provato insieme sabato, passerà e verrà dimenticata da tutti noi, ma tutte le cose belle resteranno sempre nei nostri cuori». Una delusione forse non ancora veramente dimenticata, ma di certo metabolizzata a dovere. E che permette di guardare con concretezza al futuro. Perché dagli errori si deve imparare. Lo sa bene un uomo e bocciofilo d’esperienza come Gerace. «Bisogna sempre pensare al domani. Ora ci prendiamo una settimana per capire, anche perché domenica prossima ci sarà la gara regionale a coppie dedicata ai nonni (con anteprima al sabato e ricco montepremi peri vincitori), in memoria di Pileria e Vincenzo Canonaco e di Mario Pietro Toteda, organizzata dalla nostra società in collaborazione con il Comitato Provinciale FIB Cosenza. Poi ci riuniremo con giocatori e dirigenti e decideremo il da farsi». Perché la San Paolo, c’è da scommetterci, tornerà nelle serie nazionali che le competono come e più forte di prima!

 

Campionato a squadre di SERIE A2, PLAY OUT Girone 3

Ritorno (25 maggio): San Paolo – Bellizzi 3-5 (51-55)

Andata (11 maggio): Bellizzi – San Paolo 3-5 (47-48)

SAN PAOLO CS retrocessa in Promozione a causa della peggiore differenza punti.

CS FIB CALABRIA

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial