A.S.D. CASSANO SYBARIS: brutta botta in casa contro il San Marco

CASSANO SYBARIS 0 – SAN MARCO 2


CASSANO SYBARIS: Simari (72’ Abatematteo), Graziadio C., Graziadio M, Cianciaruso (65’ Spagnulo), Ferraro, Bria, Perrone (82’ Tommasi), D’Amore, Perri, Marano, Pedico (65’ Ndiaye) – All. Carlo CIMICATA

SAN MARCO: Crocco, Agresti, Spadafora, Fahed 68’ De Luca), Aita, Baulè, Lanzillotta, Citrigno, Provenzano, Zicarelli, Astorino – All. Andrea SPINELLI

Arbitro: Gervasi Alessandro (sez. Cosenza)

Assistenti: Nicolosi Alessandro (sez. Vibo Valentia) – Piccolo Giuseppe (sez. Vibo Valentia)

Marcatori: 2’ Provenzano (SM), 89’ Citrigno (SM)

Recupero: PT 1’ – ST 4’


Non porta bene il cambio in panchina per il Cassano Sybaris. Dopo le dimissioni in settimana di Galeano, sulla panca biancazzurra da giovedi è arrivato mister Carlo Cimicata, noto negli ambienti locali soprattutto per il gran risultato ottenuto lo scorso anno.

Altra vita, altra storia quella che invece dovrà affrontare quest’anno. Sicuramente troppo poco i solo due giorni avuti a disposizione per trasmettere il proprio metodo, qualche variante in formazione (di uomini e ruoli) ma è palese che qualcosa debba cambiare.

Parte benissimo il San Marco di mister Spinelli (anch’esso da pochissimo alla guida della sua squadra) e al 2’, su una penetrazione in area, passa in vantaggio con Provenzano lesto a mettere in rete una respinta di Simari su una prima conclusione ospite. Colpiti a freddo, come spesso accade alla squadra sibarita, Perri&Soci cercano di riportae sui giusti binari l’esito dell’incontro. Ci provano al 3’ con Perrone che manda alto una conclusione da fuori area, al 14’ Bria prova di testa, al 29’ la sfortuna dice NO a Perri che di testa su traversone di Marano coglie il palo e al 29’ lo stesso Perri svirgola una palla al bacio servito sempre da Marano. Il San Marco aspetta, ordinato, e riparte e per poco non raddoppia al 44’ con Citrigno che si vede negare la gioia del goal da un intervento di Simari. Dopo appena un minuto di recupero, il sig Gervasi, direttore di gara, manda tutti al riposo.

Pronti, via e subito altra ghiotta occasione sempre sui piedi di Perri che ci prova al 46’ e al 49’ servito prima dal solito Marano e da Perrone. Tentativi di scardinare il “muro” degli ospiti reso vano dalla scarsa precisione e dalla precipitazione che galleggia nella mente degli uomini del Cassano Sybaris per lo più sembrati confusi.

Al 72’ il Cassano Sybaris perde il portiere Simari per infortunio, gli subentra Abatematteo.

Al 74’ per poco non raddoppia il San Marco con una bella conclusione di Provenzano che colpisce il palo esterno alla destra del portiere.

Girandola di sostituzioni per il Cassano Sybaris ma senza ottenerne benefici, all’89’ su palla recuperata nella propria trequarti, palla lunga per Citrigno che chiude ogni altra speranza.

Il San Marco porta a casa tre punti su cui probabilmente non contava. Gara agonisticamente valida, con determinazione e sacrificio, mister Spinelli ha impostato la gara nell’unica maniera possibile puntando sullo spirito di squadra e cercando le ripartenze, in attesa di avere qualche altro elemento a disposizione (oggi solo in 16).

Brutta sconfitta, la seconda consecutiva, per il Cassano Sybaris, che ora preoccupa anche per come si determinano. Ultime due partite, sei reti subite e solo una realizzata (tra l’altro su rigore al 90’). Se è vero com’è vero che le qualità tecniche della rosa non sono in discussione, sembra strano anche il modo che i biancoazzurri hanno nell’approccio alle gare, fattore testimoniato dalle reti subite nei primissimi minuti (e comunque non oltre il 10’).

Alla famosa frase “sulla carta sono forti” la risposta provocatoria potrebbe essere “allora devono giocare sui fogli di giornale“.

Il ritardo per l’allestimento della squadra e il cambio di allenatore non possono ergersi ad alibi per la prova di oggi, la contestazione dei tanti tifosi non è da sottovalutare.

I presupposti societari restano validi se i risultati incoraggiano, diversamente potrebbero anche cambiare nell’ottica di una salvezza. Testa a sabato ora, nell’anticipo della nona giornata, ospiti della Nuova Rogliano.

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial