A.C.D. MORRONE: dopo due KO giunge la vittoria

MORRONE 2 – SORIANO 0


MORRONE (4-3-1-2): Prezioso; Novello, De Luca, Bruno, Granata (32’ st Bacilieri); Casella, Cardamone (43’ st Pascuzzo), Misuri; Leta (43’ st D’Acri); Azzinnaro (13’ st Gueye), Ferraro (27’ st Trombino). A disp.: Bance, Barbieri, Aiello, Colosimo. Stranges

SORIANO (3-5-2): Piazza; Stillitano (8’ pt Figliomeni), Romeo, Cossu; Ienco (45’ st Darboe), Traore, Nicolovici (1’ st Clasadonte), Camara, Araco (8’ st Capellupo); Santaguida (30’ st Macri), Dezai. A disp.: Cimato, Loiacono, Saccà, Cristiano. All.: Parentela

ARBITRO: Gatto di Lamezia Terme

MARCATORI: 17’ pt Leta, 50’ st Bruno

NOTE: Spettatori circa 300. Ammoniti: Leta (M), Ferraro (F), Romeo (S), Bruno (M), Stillitano (S), Clasadonte (S). Angoli: 4-3 per il Soriano. Recupero: 2’ pt – 5’ st


Torna al successo la Morrone dopo due ko di fila. Le reti di Leta e Bruno, una per tempo, permettono ai granata di avere la meglio su un combattivo Soriano. Gli ospiti hanno lottato pallone sul pallone facendo della grinta la loro arma migliore. I padroni di casa hanno però tenuto botta e si sono riappropriati del quinto posto in classifica che ad oggi, però, non basterebbe per entrare nei playoff. S

TRANGES VARA IL 4-3-1-2. Stranges è senza Mazzei squalificato, in più sono assenti Panzera, Nicoletti e Nagore. Opta allora per un trequartista, Leta, alle spalle del tandem Azzinnaro-Ferraro. Ai lati del regista Cardamone ci sono Casella e Misuri. In porta si registra l’esordio del 2002 Prezioso, davanti a lui i marcatori Bruno-De Luca e il duo Novello-Granata sulle fasce. Parentela risponde con il 3-5-2 chiedendo ai suoi uomini corsa e dinamismo.

LA SBLOCCA LETA. La gara si innervosisce subito. Gli ospiti dopo 6’ reclamano un presunto calcio di rigore che l’arbitro non ravvisa. Giocano sulle ripartenze e sul filo del fuorigioco. E’ Ferraro, tuttavia, a trovare in due occasioni il corridoio giusto. Prima, sulla destra, arriva al tiro gerando la risposta di Piazza. Poi, sull’out mancino, salta Ienco e Stillitano in velocità e appoggia all’indietro per l’accorrente Leta. Il tocco del fantasista è chirurgico e la rete si gonfia per l’1-0.

REAZIONE SORIANO. Il Soriano non ci sta e sfiora tre volte il pareggio. Dezai parte in linea con la retroguardia granata e si presenta a tu per tu con Prezioso. Il giovane pipelet resta in piedi, lo ipnotizza e sventa il pericolo. Poco più tardi si supera su Santaguida che dal limite dell’area lo induce al volo plastico sotto la traversa. Al 37’, infine, tocca a Bruno sbrogliare una pericolosa mischia in area di rigore.

RIPRESA BLOCCATA. Nel secondo tempo il match è più bloccato e le occasioni, di conseguenza, latitano. Ferraro e Trombino vanno vicini al bis, ma è ancora Prezioso al 44’ ad opporsi al Soriano vanificando gli sviluppi di un calcio piazzato. Gli applausi che piovono dalle tribune sono diretti anche a Bruno che nell’ultimo minuto di recupero scaglia nel sette la sfera di cuoio che aveva recuperato a centrocampo.

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial