Serie A2: Rende sbanca Cava, rimandate Catanzarese e Città di Cosenza

SERIE A2 DI RAFFA, 4ˆ GIORNATA

Le partite del girone 4 del campionato di Serie A2 di Raffa.
 
 
LA FOCE 2 MAGG. SALV. CAFARO (SA) – FRANCO PARISE CITTÀ DI RENDE (CS) 3-5 (41-51)
 
Noviello (2° set Senatore E.) – Senatore D. – Forte vs De Rose C. – Buffa – Spadafora 8-7, 3-8; Di Domenico vs De Rose V. 3-8, 8-3; Senatore D. (2° set Nasta) – Senatore E. vs Spadafora – De Rose C. 0-8, 8-1; Di Domenico – Forte vs De Rose V. – Buffa 7-8, 4-8;
All. Magg. S. Cafaro: Antonio Di Masullo
All. F.P. Città di Rende: Gianluca Cristiano
Direttore di gara: Salvatore Gallo
Arbitri: Vincenzo D’Alessio – Roberto G. S. Mele
 
 
LA CRONACA – È arrivata contro Cafaro la prima vittoria stagionale della Città di Rende, proprio sulle stesse piste di Cava de’ Tirreni (Sa) dove due anni fa la squadra biancorossa conquistava la sua prima, e per ora unica, storica promozione in Serie A1. Una dolce coincidenza per una vittoria cercata e meritata, costruita e agguantata nel secondo turno dopo che la prima frazione si era chiusa sul 2 pari (un set di terna e uno di individuale a testa per le due formazioni). Nel secondo turno i rendesi salgono in cattedra nei set di coppia: due quelli conquistati dall’esperto tandem formato da Vincenzo De Rose e Pino Buffa (grande prestazione per lui). E a fine gara la dedica è presto servita per i primi tre punti della stagione: «Siamo contenti della reazione, la squadra sta prendendo forma, speriamo di migliorare sempre di più trovando continuità di forma di tutti i giocatori. Ovviamente la nostra prima vittoria da parte di tutti è dedicata al Capitano Franco Parise (di cui oggi la squadra porta il nome, ndr) visto che proprio in casa di Cafaro con lui abbiamo centrato la storica promozione in serie A1. Ricordi che porteremo sempre con noi», dichiarano all’unisono a fine gara il tecnico Cristiano e il presidente Salerno. Adesso i biancorossi dovranno cercano di dare continuità ai propri risultati, a partire dal derby di sabato 20 marzo contro la Catanzarese.
 

 
CITTÀ DI COSENZA (CS) – SANTA CHIARA LE DELIZIE (NA) 3-5 (45-50)
 
Giannotta (2° set Toteda P.) – Granata D. (1° set Oliva) – Toteda F. vs D’Alterio P. – Crispino – D’Alterio D. 6-8, 8-3; Granata A. vs Palumbo 4-8, 0-8; Giannotta D. – Oliva vs D’Alterio P. – Crispino 4-8, 8-3; Granata A. – Toteda F. vs Torrini – Palumbo 8-4, 7-8;
All. Città di Cosenza: Pasquale Granata
All. Santa Chiara: Angelo Crispino
Direttore di gara: Vitaliano Palaia
Arbitri: Piero Rotundo – Vincenzo Valentino
 
 
LA CRONACA – Contro la capolista Santa Chiara arriva la prima sconfitta stagionale per la Bocciofila Città di Cosenza. Match divertente e di livello che ha visto in campo alcuni dei più talentuosi giocatori del girone 4. A spuntarla, come detto, sono Pasquale D’Alterio (già campione del mondo) e compagni per 5-3 (3-1 al parziale). Cosenza però si piega ma non si spezza e mette gli ospiti in difficoltà in più di un’occasione. Equilibrato è il secondo turno con i set di coppia in bilico quasi fino alla fine, poi la resa dei padroni di casa che possono però contare sulle buone prestazioni dei fratelli Toteda e di Renato Oliva (insieme vincitori di un set di terna), oltre che dei suoi soliti punti fermi da cui ripartire dopo questa battuta d’arresto. «Sconfitta meritata, perché gli avversari hanno giocato bene, ma indolore perché il campionato è ancora lungo. Purtroppo lo stop forzato dello scorso turno non ci ha portato bene bloccandoci nel nostro momento migliore ma ci rifaremo senz’altro al prossimo match», commenta capitan Fabio Toteda. Sabato 20 marzo la squadra di mister Pasquale Granata, che ha una partita da recuperare, farà visita a Cafaro in quel di Cava de’ Tirreni per una gara alla portata dei cosentini.



ASD BOCCIOFILA CATANZARESE (CZ) – ARTE IN FERRO AQUINO (NA) 3-5 (48-48)
 
 
Perricelli – Bianco – Valentino vs Liberato – Prebenna – Vorraro 8-0,3-8; Scicchitano vs Aquino G. 7-8, 6-8; Valentino – Bianco vs Liberato (2° set Franzese) – Vorraro 8-3, 8-5; Lanciano (2° set Zaffino) – Scicchitano vs Aquino G. – Prebenna 2-8, 6-8;
All. B. Catanzarese: Franco Abramo
All. Aquino: Carlo Boccia
Direttore di gara: Francesco Airaldi
Arbitri: Eugenio Gaudio – Francesco Gervasi


LA CRONACA – Sabato amaro per i ragazzi di coach Abramo che nella quarta giornata di campionato devono arrendersi contro Arte in Ferro Aquino in quel di Terzigno. Finisce: 3 – 5. Nel primo set la terna formata da Perricelli, Bianco e Valentino risponde colpo su colpo e non ha timore degli ospiti, mentre nel secondo set non riescono a concretizzare e si chiude così con i set pari. Nell’individuale Scicchitano parte con un bel testa a testa ma a prevalere sono la lucidità e la brillantezza di Aquino G che vince entrambi i set. La Catanzarese prova ad invertire la rotta nel secondo turno: nel primo match di coppia Valentino e Bianco, in splendida forma, provano a dare una scossa, bravi a resistere al forcing avversario e ad incalzare al momento opportuno. Il risultato recita uno schiacciante 2 a 0 per i padroni di casa. Negli ultimi confronti di coppia la Catanzarese si affida al tandem Lanciano-Schicchitano, mentre coach Boccia schiera Aquino e Prebenna. I napoletani, tuttavia, sfondano ancora il muro dei padroni di casa, i tentativi di rimonta dei giallorossi non mancano, ma lo sforzo è più nervoso che lucido. Abramo corre ai ripari chiamando Zaffino in sostituzione di Lanciano. Nonostante la grinta e l’orgoglio dei calabresi, a vincere sono gli ospiti che grazie al risultato ottenuto scavalcano in classifica proprio la Catanzarese che nel prossimo match farà visita al Città di Rende.
 
Gli altri risultati: Todis Bellizzi (SA) – Iperg Motorgas Cicciano (NA) 2-6 (41-59)
 
Classifica: Santa Chiara 10 pt, Arte in Ferro Aquino 9, Catanzarese 7, Cicciano 6, F. P. Città d Rende 4, Città di Cosenza 3*, Todis Bellizzi 0*, La Foce 2 Cafaro 0 (*una partita in meno, **due partite in meno).
Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial