Crotone vittoria d’orgoglio. Ounas-Messias goal d’autore contro il Verona dell’ex Juric. Finisce 2 a 1 allo Scida, i calabresi abbandonano l’ultimo posto in classifica

  • franco sangiovanni
  • 15 Maggio 2021
  • Commenti disabilitati su Crotone vittoria d’orgoglio. Ounas-Messias goal d’autore contro il Verona dell’ex Juric. Finisce 2 a 1 allo Scida, i calabresi abbandonano l’ultimo posto in classifica

Crotone- Verona 2-1

RETE: 2′ Ounas, 75′ Messias, 86′ aut. Molina.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Djidji, Marrone, Magallan; Pedro Pereira (71′ Cuomo), Cigarini (76′ Zanellato), Benali, Molina, Ounas (92′ Petriccione); Messias, Simy. Allenatore: Cosmi.

VERONA (3-4-2-1): Pandur; Dawidowicz (46′ Faraoni), Gunter, Ceccherini; Ruegg (70′ Colley), Tameze (46′ Salcedo), Ilic, Lazovic; Barak, Zaccagni (70′ Lasagna); Kalinic. Allenatore: Juric.

ARBITRO: Massimi.

AMMONITI: Magallan, Marrone, Tameze, Pedro Pereira. ESPULSO: Juric.


di PASQUALE GOLIA

Ounas-Messias, i due giocatori più talentuosi della squadra, liquidano nel posticipo del giovedì la pratica Hellas Verona e regalano al Crotone la vittoria che vale il penultimo posto in classifica, scavalcando il Parma. Si tratta di una soddisfazione effimera in un campionato sfortunato per i pitagorici ma, come ha detto il tecnico Serse Cosmi a fine gara, per la società è importante concludere il campionato di Serie A, nonostante la retrocessione, non all’ultimo posto. La gara, valevole per la 36° giornata del campionato di Serie A Tim, È piaciuto il carattere dei calabresi e soprattutto il talento dei due attaccanti in avanti che combinati con la fisicità di Simy hanno messo in difficoltà i veronesi. Buona la prova anche del reparto difensivo, apparso più attento. Cosmi, a due giornate dal termine, sembra aver trovato la quadra e contro il Benevento fuori e Fiorentina in casa potrà far togliere ai suoi ancora piccole soddisfazioni. Serata amara, invece, per l’ex Juric: il suo Verona colleziona l’ennesima prestazione negativa nelle ultime settimane.  

PRIMO TEMPO A VISO APERTO. IL CROTONE PARTE E PUNGE Il Crotone parte subito forte, trovando immediatamente la rete del vantaggio: Gunter manca una palla in difesa, Simy ne approfitta e parte in contropiede. Millimetrico il passaggio del nigeriano in area verso Ounas, il giovane calciatore di proprietà del Napoli lascia partire un bel sinistro che preciso, preciso finisce nell’angolino opposto della porta difesa da Pandur. Vantaggio Crotone. I pitagorici spingono ed al 7’ è ancora Simy protagonista: il gigante nigeriano serve Molina in ripartenza che apre verso Messias che perde però l’attimo giusto. Gli scaligeri si vedono al 9’ con Barak, il cui tiro è parato dall’ottimo Cordaz. Partita bella, il Verona fa viaggiare la palla, il Crotone attende e riparte velocemente. Trama che si sviluppa rapidamente al 17’: in velocità di Ounas sulla sinistra fa ammattire la difesa veronese ma è sfortunato nella conclusione mettendo comunque i brividi a Pandur. Al 28’ Cigarini prova la botta centrale e palla che finisce fuori di pochissimo. Al 30’ l’occasione più ghiotta del Verona per pareggiare: Lazovic vede l’inserimento di Dawidowicz che conclude quasi a botta sicura ma trova un grande intervento di Cordaz a negargli la rete. Il finale di tempo è ancora di marca rossoblù: al 35’ Cigarini calcia dal limite mandando il pallone a lato. Il primo tempo finisce così con il Crotone voglioso in vantaggio. con la squadra di Cosmi che rientra negli spogliatoi sopra di un gol.

SECONDO TEMPO PIU’ EQUILIBRATO MA E’ ANCORA CROTONE In avvio di ripresa la musica non cambia, ci prova di più il Verona ma il Crotone è sempre bravo ad attendere ed a far male in ripartenza. La prima azione del tempo capita, comunque, al Verona: 54’ Salcedo di testa manda alto sopra la traversa dagli sviluppi di una punizione battuta da Dimarco. Tre minuti più tardi Zaccagni per l’inserimento di Dimarco. Il Crotone è bravo a difendersi e punisce il Verona ancora in contropiede: al 75’ Ounas parte sulla sinistra in velocità e serve un assist perfetto per l’accorrente Messias, il brasiliano di precisione manda all’angolino della porta di Pandur per il 2 a 0. La rete del Verona arriva a 3’ dalla fine dagli sviluppi di un angolo: Gunter tocca di testa il cross dal calcio d’angolo, il difensore pitagorico Molina è sfortunato nel tentativo di opporsi e tocca la palla che scivola nella propria rete. Finisce così, il Crotone controlla e strappa una bella vittoria di carattere che vale il sorpasso in classifica ai danni del Parma

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial