Morrone corsara a Bovalino

Bovalinese-Morrone 0-1

BOVALINESE (3-5-2): Baleani; Pipicella (18’ st Logozzo), Otero, Teti; Placanica, Spitale, Futia (29’ pt Espanet), Verteramo, Sissoy; Mazieres (11’ st Mazzone), Barreiro. A disp.: De Curtis, Giorgi, Gay Andrada, Medina. All.: Panarello

MORRONE (4-3-3): Andreoli; Barbieri N., Bilotta, Pansera Salerno; Raimondo, Cardamone (42’ st Barbieri M.), Misuri; Nicoletti (29’ st Tuoto), Trombino, Prete (48’ st Lacaria). A disp.: Farina, D’Acri, Aiello, Miceli, De Rose, Mandolito. All.: Infusino

ARBITRO: Idone di Reggio Calabria

MARCATORE: 10’ pt Misuri

NOTE: Spettatori circa 150. Ammonito l’allenatore della Bovalinese Panariello per proteste.

Ammoniti: Bilotta (M), Sissoy (B), Barbieri M (M).

Recupero: 1’ pt – 4’ st


Quarta vittoria consecutiva per la Morrone che, dopo 12 giornate giocate, si consolida al secondo posto del campionato di Eccellenza, portandosi a +8 sulle terze in classifica e continuando a mantenere invariato il distacco di 5 punti dal Locri capolista ed ancora vittorioso. Il blitz odierno, firmato da Misuri, è giunto contro la Bovalinese al Macrì di Locri. È stato un match maschio, dove gli uomini di Infusino hanno dovuto badare a non farsi rimontare da un avversario invischiato nella lotta salvezza. L’affermazione è comunque ampiamente meritata, giunta a margine di partita controllata dall’inizio alla fine senza correre chissà quali rischi.

Granata col marchio di fabbrica

Si affrontano due impostazioni tattiche agli antipodi: il 4-3-3 fresco e dinamico dei granata e il 3-5-2 dei padroni di casa finalizzato a contenere gli avversari e ripartire in contropiede. La Morrone si schiera con la coppia Pansera-Bilotta davanti ad Andreoli, con N. Barbieri e Salerno sulle fasce. Cardamone detta i ritmi del gioco, con i soliti interni Misuri e Raimondo. Davanti il tridente composto da Prete, Trombino e Nicoletti.

Eurogol, poi occasioni fallite

Gli ospiti iniziano subito ad orchestrare la propria manovra fatta di scambi e verticalizzazioni. Dopo 10’ Misuri trova la via della rete. Ed è un eurogol che strappa gli applausi anche dei sostenitori reggini. Il tiro a giro della mezzala cosentina è favoloso e va ad insaccarsi dove Baleani non può arrivare. Il punteggio sarebbe stato più rotondo già a fine primo tempo se soltanto Prete, Barbieri e ancora Misuri non avessero fallito il raddoppio. Nella ripresa, a parte qualche uscita di Andreoli e qualche mischia, la Bovalinese non arriva mai in area Morrone. Anzi, alla lista delle occasioni mancate si iscrive anche Tuoto che, in piena zona Cesarini, scarta il portiere avversario salvo poi farsi recuperare al momento del gol dal Baleani, decisamente migliore in campo per aver evitato ai suoi un passivo peggiore.

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial