Nuova Fabrizio alla volta di Luzzi. Brunetto “Avversario ostico ma non impossibile”

di Cristian Fiorentino

Turno esterno per la Nuova Fabrizio che, dopo il successo casalingo sul Giove, è atteso da un nuovo impegno. La squadra bianconera, infatti, sabato 26 novembre alle 15 al polivalente “Marinova”, dovrà vedersela contro il Luzzi. Sfida che potrebbe nascondere delle insidie nonostante in classifica i silani detengono solo quattro punti all’attivo. Gara da prendere con le dovute cautele per i coriglianesi che concentrati si apprestano ad affrontare un nuovo arduo duello. Per gli jonici la meta sarà continuare ad infilare bottini pieni sia per aumentare la serie di vittorie consecutive che per proseguire l’inseguimento alla vetta. Dopo quattro successi consecutivi e la terza posizione in graduatoria, la N. Fabrizio ha un divario di soli tre segmenti dalla leadership. Inoltre, i bianconeri non subiscono reti da due turni e hanno la miglior difesa del girone A di C2 futsal regionale. La settima giornata d’andata in arrivo, prima della nuova sosta, per gli jonici avrà un ulteriore obiettivo: vincere e possibilmente rosicchiare qualche altra unità e posizioni preziose. Il gruppo è coeso e sempre in crescita e in settimana si è allenato costantemente riconquistando qualche atleta infortunato. Infermeria che dovrebbe svuotarsi dopo i tanti acciaccati dell’ultimo periodo. L’avversario di turno arriva dalla sconfitta di Cariati e dovrà essere affrontato con la stessa fermezza denotata nell’ultimo periodo. Il pensiero, a poche ore dalla partita, sta tutto nelle parole del pivot Brunetto: «Sabato scorso è stato un match molto complicato. Nonostante una prima parte piuttosto equilibrata, nel prosieguo abbiamo acquisito più sicurezza. Siamo riusciti, in effetti, a sbloccarla e a portare a casa il risultato senza mai soffrire. In fase offensiva potevamo, però, fare meglio grazie anche alla superiorità numerica. Abbiamo avuto la chance per chiudere la contesa ma non essendoci riusciti la sfida è rimasta in bilico. Con il Luzzi, invece, sarà ancora più ardua perché loro sono una squadra ostica. Dal canto nostro vogliamo vincere perché abbiamo tutti i mezzi per farlo. La nostra rosa è composta per lo più da calcettisti con esperienza che ha sempre voglia di migliorarsi e di dare tutto per la squadra. Personalmente sto attraversando un discreto momento e spero di proseguire così, anche se gli acciacchi non mi abbandonano mai. L’auspicio è che la striscia positiva di vittorie non si interrompa e che la N. Fabrizio proceda spedita verso il fine ultimo stagionale». I bianconeri convocati dovrebbero essere: i portieri Curatelo, Campana e Trebisonda; difensori/ultimi De Luca e F. Berardi; laterali Cosentino, A. Berardi, P. Savoia, Granata e Lento; pivot Brunetto e A. Savoia.