Nuova Fabrizio espugna anche Luzzi. Jonici a -2 dalla Vetta

di Cristian Fiorentino

Quinta vittoria consecutiva per la Nuova Fabrizio che, al polivalente “Marinova”, si impone anche sul Luzzi nonostante la pioggia incessante per tutto l’incontro e il campo al limite della praticabilità. Nella settima d’andata, del gir. A di C-2, la troupe di mister Russo batte la rivale di turno e accorcia a meno due le distanze dalla prima posizione. Grazie al contemporaneo ko della S. Bisignano sul campo del Kroton, i bianconeri infatti riducono ancora il gap dalla leadership. La nuova capolista, infatti, è la Sportiva Cariatese che, dopo la nuova sosta di campionato, sarà ospite al pala “Eventi” (il 10 dicembre alle 16) proprio della N. Fabrizio per uno scontro al vertice che si preannuncia più decisivo e affascinante che mai. Frattanto, i bianconeri si godono il fresco trionfo di Luzzi frutto di una nuova e convincente prestazione corale. Per la cronaca, i coriglianesi approcciano bene alla gara accordando ben poco ai luzzesi. La prima occasione è di A. Berardi con un tiro pericoloso dal limite. Lo stesso A. Berardi, poco dopo, riacquista palla e serve Cosentino, che dinanzi al portiere insacca la rete del vantaggio. Cosentino fallisce il raddoppio, che dopo aver saltato il portiere calcia sul fondo. Ospiti ancora incisivi con Brunetto che, da distanza ravvicinata, spreca una buona chance. Il Luzzi si va vivo in un paio di occasioni con tiri da fuori ma senza effetti. La prima frazione si chiude con il vantaggio degli ospiti mentre nella ripresa l’aumentare della pioggia è direttamente proporzionale alla spinta dei bianconeri che raddoppiano: azione da manuale nata da De Luca che dialoga con A. Savoia che a sua volta allarga per A. Berardi, il quale apparecchia per Cosentino che di prima intenzione batte l’estremo difensore avversario. Doppietta personale che permetterà a Cosentino di essere eletto Mvp (giocatore di maggior valore del match) tra i bianconeri. N. Fabrizio che trova al tris con A. Savoia, che riconquista palla sulla trequarti, si presenta tête-à-tête col portiere, lo dribbla e realizza. Il Luzzi ha una reazione e accorcia le distanze: su un calcio di punizione , l’estremo ospite Curatolo respinge ma nulla può sulla ribattuta di Zuccarelli. Padroni di casa che ci credono trovando anche il secondo gol con una bordata dal limite di Pignataro che si infila all’incrocio. Gli jonici si scuotono sfiorando la rete prima con A. Berardi e poi con A. Savoia ma realizzando la quarta marcatura con il tenace De Luca che disegna la traiettoria vincente su un calcio piazzato perfetto. Il risultato si cristallizza sul 4 a 2 per i coriglianesi che durante le prossime due settimane potranno ricaricarsi, ritrovare forze e uomini in attesa del big match interno contro la S. Cariatese. Nei prossimi giorni al via le fatiche settimanali per iniziare a lavorare gradatamente a quella che sarà un derby jonico già crocevia per le sorti della vetta. Inoltre, nella settimana in arrivo la società potrebbe annunciare qualche novità inerente a staff e ambiente bianconero su cui vige il massimo riserbo ancora per poco.