A.S.D. CATAFORIO: under 19, pokerissimo al Bisignano e cambio al vertice

U19, GIRONE R, 7^GIORNATA

ASD CATAFORIO C5 REGGIO CALABRIA – BISIGNANO FUTSAL 5-1

Marcatori: 17’42”pt Bisignano (B), 1’11”st Attinà (C), 1’54”st G. Laganà (C), 4’32”st Morabito (C), 8’37”st Scopelliti (C), 12’09”st Campolo (C)

CATAFORIO: D. Laganà, Campolo, Sarica, Scopelliti, S. Laganà, Morabito, G. Laganà, Trunfio, Attinà, Labate, Mancuso. All. Atkinson.

BISIGNANO: Lenti, Prezioso, F. Marmellini, Pignataro, Polverazzi, Camera, E. Marmellini, Paolozzo, Bisignano. All. Pellegrini.


Nel big-match di giornata il Cataforio si aggiudica tre punti preziosi e trova anche il primato in classifica. Questa mattina, i ragazzi di Ricardo Atkinson hanno inflitto la seconda sconfitta stagionale al Bisignano, superandolo anche con largo margine grazie ad un secondo tempo concreto.

Match dai ritmi non certo elevatissimi anche perché il Cataforio, che ha fatto registrare un maggior possesso palla, predilige i fraseggi in orizzontali, nel tentativo di aprire le attente maglie della difesa ospite. Campolo ed Attinà sfiorano il vantaggio per i bianconeri, così come Gregorio Laganà fermato in angolo da Lenti. Risponde Bisignano che chiama in causa Mancuso con il tiro di Camera ed è ancora Lenti, dall’altra parte, a fermare Attinà. A 2’18” il parziale si sblocca grazie al timbro di Bisignano che costruisce un tiro ad incrociare dall’out mancino, bello stilisticamente, che supera Mancuso. In chiusura di tempo, Gregorio Laganà coglie invece il palo.

Partenza sprint nella ripresa per i padroni di casa che grazie alla coppia Attinà-Laganà ribaltano il punteggio nel giro di neppure 2 minuti, con le reti arrivate a 43 secondi di distanza. Prima è Gregorio Laganà che calcia e sulla respinta di Lenti è lesto Attinà fiondarsi; azione analoga a parti invertite in occasione del raddoppio con il bel calcio da fuori del numero 7 reggino, tra i migliori in campo dei suoi. Cataforio ora padrone del match, Bisignano frastornato, e Morabito risolve in mischia per il tris. Dopo un’altra parata di Lenti, è Pignataro che prova a suonare la carica per i suoi. Duello che si rinnova con il portiere Mancuso, abile a negare il gol all’avversario in più frangenti. Al 9′ è poi Scopelliti, da poco entrato in campo, a mettere praticamente in ghiaccio la partita. Ottimo anticipo sulla fascia sinistra e battuta a rete che non lascia scampo a Lenti. È ancora Mancuso chiamato in causa su Pignataro nelle due occasioni da rete ospiti, mentre Labate a 8′ dalla fine sciupa da due passi il gol che arriverà qualche minuto più tardi. L’azione di Campolo è identica a quella precedente di Scopelliti, solo che è arrivata dal fronte opposto, il destro. Sul 5-1 il Cataforio gestisce bene il vantaggio, crea qualcosa in ripartenza ma non concede praticamente nulla agli avversari in fase di non possesso.

Un gruppo che col passare delle giornate sta trovando la propria identità di gioco grazie anche ai successi che continuano ad arrivare. Il primato sicuramente, a due giornate dal termine del girone di andata, darà ulteriore spinta morale per il percorso di crescita dei ragazzi reggini che hanno tutte le potenzialità per mantenerlo e portarlo fino in fondo.

Al termine della partita, mister Atkinson ha così commentato: “Bisignano non si trovava al comando della classifica. Ha giocatori forti che si allenano anche con la prima squadra e si vede anche in campo. Oggi nei miei ragazzi ho visto la voglia di ottenere qualcosa in più. Subito pronti anche ad aiutarsi a vicenda, tra compagni. Non siamo ancora arrivati a destinazione ma siamo sui binari giusti. Chiedo spesso ai ragazzi il tempo di gioco. A volte facciamo un tempo in più di gioco che ci costringe a ricominciare la manovra. Troviamo ad intermittenza questo tempo ma ribadisco siamo sulla strada giusta. Bravi anche in difesa dove siamo molto attenti e questo arriva specialmente dalla componente mentale e dall’approccio. Se tutti abbiamo questa mentalità verrà complicato per qualsiasi avversario entrare nella nostra difese e quando accade abbiamo due bravi portieri che stanno anche loro facendo bene. Se riusciamo pure a difenderci, soffriamo di meno ed abbiamo le possibilità per organizzare più ripartenze. Infine, ho detto ai ragazzi che le vittorie e le belle prestazioni aiutano a lavorare meglio. Ci auguriamo di poter proseguire su questa strada intrapresa”.

Fabrizio Cantarella – Add. Stampa Asd Cataforio –

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial