COPPA ITALIA ECCELLENZA PROMOZIONE CR CALABRIA: la Morrone ipoteca la semifinale

SERSALE 0 – MORRONE 3


SERSALE (4-4-2): Rotella; Menniti, Scalise, Torchia, De Fazio; Cardea, Milougou, Scozzafava, Nesticò (31’ st Carrozza); Colosimo, Russo (40’ st Vasapollo). A disp.: Parrottino, Giuffrè, Talarico, Capellupo, Lupia, Gallelli, Macrì. All.: Morelli

MORRONE (3-5-2): Bance; Bacilieri, Bruno, D’Acri; Novello, Misuri, Pansera (20’ st Granata), Casella, Nicoletti; Azzinnaro (20’ st Gueye), Ferraro. A disp.: Risoli, De Rose, Stamati, Barbieri, Aiello, Colosimo, Nagore. All.: Stranges

ARBITRO: Avolio di Rossano

MARCATORI: 32’ pt Ferraro, 27’ st Gueye, 37’ st Gueye

NOTE: Spettatori circa 100 con rappresentanza ospite

Espulso al 15’ st Milougou (S) per doppia ammonizione

Ammoniti: Bruno (M), Torchia (S), Azzinnaro (M), Pansera (M), Russo (S), Novello (M). Angoli: 5-2 per il Sersale

Recupero: 1’ pt – 4’ st


Netta affermazione della Morrone a Sersale nel match di andata dei Quarti di finale di Coppa Italia. I granata si sono imposti con il punteggio di 3-0, imboccando il giusto sentiero per accedere alle semifinali. Soltanto dopo il match di ritorno previsto tra tre settimane a Cosenza, tuttavia, si avrà la certezza della compagine ammessa al turno successivo. A decidere l’incontro un eurogol di Ferraro e la seconda doppietta consecutiva di Gueye. L’attaccante francese bissa così l’uno-due di domenica realizzato ai danni del Gallico Catona in campionato.

LE SCELTE DI FORMAZIONE. Stranges continua a far fronte al particolare momento di emergenza e insiste con la difesa a tre. Davanti a Bance giostrano Bacilieri, Bruno e D’Acri, mentre Novello e Nicoletti fungono da quinti di centrocampo. A protezione della retroguardia c’è Pansera, con Misuri e Casella interni. Davanti libero sfogo all’inventiva di Azzinnaro schierato in tandem con Ferraro. Morelli risponde con un classico 4-4-2 affidandosi a larga parte dei titolari che tanto bene stanno facendo nel torneo di Eccellenza.

FERRARO, CHE PRODEZZA. La prima frazione di gioco si conclude con il minimo vantaggio degli ospiti, avanti grazie ad un gol fantastico di Ferraro. Il bomber granata ha strappato gli applausi di tutti presenti quando al 32’, in girata, dal limite dell’area ha disegnato una parabola imprendibile per Rotella. L’azione era stata rifinita da Casella con un’intelligente verticalizzazione. Fino al break la Morrone ha poi controllato la gara senza correre alcun pericolo e rientrando negli spogliatoi con la massima concentrazione.

ROSSO PESANTE. Il Sersale nella ripresa ha alzato alza i ritmi, sbattendo però contro l’organizzazione difensiva di Stranges. Al 15’ l’episodio che ha cambiato il volto alla partita. Milougou, già ammonito, si è beccato il secondo giallo ed è finito anzitempo sotto la doccia lasciando i compagni in inferiorità numerica. Gli ospiti, già in modalità controllo, hanno sfruttato la ghiotta occasione e colpito due volte con Gueye. La prima volta a margine di un grande recupero a centrocampo di Misuri che ha innescato il compagno, il secondo a conclusione di una manovra impostata sulla destra da Novello e Nicoletti. Sul 3-0 Granata si è visto negare la gioia personale su punizione, Bance invece ha detto di no a Russo con una parata delle sue.

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial