Passa di rigore DGS PRAIATORTORA sul CASSANO SYBARIS

CASSANO SYBARIS – DGS PRAIATORTORA 0-1


Cassano Sybaris: Narvaez, Santana, Lopez, Munoz, Karambiri, De Olivera, Fromanger, Salinas, Ferracci, Perez (83′ Mechhidan), Acosta – All. Diego BURGO

DGS PraiaTortora: Piccioni, Gabriele, Carballo (56′ Franceschi), Bert, Bertini, Gallo, Puoli (Capuano), Losardo, Favieri (63′ Tagliapietra), Petrone (77′ Rivadero), Alercia – All. Alberto AITA

Marcatore: 45′ Petrone – rig – (DGS PT)

Arbitro: Pasqua Enrico (sez. Vibo Valentia)

Assistenti: Zappino Domenico (sez. Vibo Valentia) – Bellini Carlo (sez. Catanzaro)

Ammoniti: De Olivera (CS), Carballo (DGS PT), Puoli (DGS PT)

Espulsi: Pedaccio (CS), Karambiri (CS), Vodanovich L. (DGS PT)

Recupero: Pt 2′ -St 5′

TUTTE LE FOTO DELLA GARA


Prima contro seconda, campo neutro, pioggia battente e tanta tensione.  Che fosse sentita dai calciatori, beh cosa plausibile considerata la posta in palio. Passano gli ospiti (si fa per dire) con un rigore allo scadere della prima frazione di gioco per un intervento al limite della regolarità di De Olivera che tocca Petrone. Per l’arbitro Pasqua nessun dubbio, neanche per capitan Petrone che spiazza Narvaez e confeziona la rete dei tre punti. Difficile raccontare una gara avara di occasioni da rete. La squadra cassanese mette in campo tanta volontà e qualità, avendo quasi sempre il piede nella metà campo avversaria e rischiando unicamente sulle ripartenza (sul taccuino ne troviamo solo 3). Ma non basta. Il problema là davanti resta, bomber Ferracci (capocannoniere del girone con 9 centri) ha bisogno di una spalla o forse di qualcuno che faccia a spallate. E senza nulla togliere agli altri, tutti bravi ben oltre la sufficienza, prova superba di Perez che ha di fatto annullato Bert, uno dei più forti centrocampisti di Promozione che farebbe le fortune di tante squadre di categoria superiore. Ora tristezza, forse esagerata, ma è anche giusto rimarcare che questa squadra non ha mai giocato in casa. 

Il DGS PraiaTortora arriva sullo Jonio con un sorriso a 32 denti, la può giocare in campo neutro! Senza contare che sono sei i punticini che la distanziano dai cassanesi, basta non perdere e lo scopo è raggiunto. La differenza con gli avversari è presto svelata ai più attenti: il giusto mix tra giovani ed esperti ha fatto pendere l’ago della bilancia a proprio favore. Quando hai un Bertini che alza un muro e piazza la palla dove vuole con lanci di 30 metri (di fatto sostituendo Bert) parti già avvantaggiato. Mister Aita ha modellato una bella squadra, oggi brutta ma l’adagio “di necessità virtù” va rispettato. D’altronde con lo stesso risultato, con lo stesso marcatore e sempre su rigore ha vinto anche ad Amantea. Non sarà certo un caso.

Prime scaramucce con l’intraprendente Acosta che prova due volte tra l’11’ e il 12′ a impensierire Bertini&C. La ghiotta occasione capita a Ferracci al 21′ che non sfrutta un traversone, su punizione, di Lopez. Potrebbe segnare la squadra di mister Burgo al 27′ ma Piccioni dice NO respingendo prima una conclusione di De Olivera, ribattuta di Ferracci e ancora Picconi che rimanda la palla verso l’area, il terzo tentativo di Acosta sfiora il palo. Mister Aita prepara la gara puntando tutto sulla velocità nelle ripartenza, mica impossibile con il tridente Puoli-Petrone-Favieri. E proprio su una di questa, l’abile ed esperto Favieri viene toccato in area da De Olivera nel mentre tenta una sua classica serpentina. Senza indugio il sig Pasqua assegna la massima punizione, con la solita sicurezza Petrone spiazza Narvaez.

Si riscaldano gli animi, fasi concitate al termine della prima gara, ne fa le spese l’attaccante cassanese Pedaccio, oggi in panchina, che viene espulso reo di un qualcosa che l’arbitro sanziona.

Al rientro, il Cassano Sybaris preme il piede sull’acceleratore alla ricerca del pari, già al 47′ buona occasione per Acosta ma conclusione alta.  Al 54′ risponde ancora Angelo Petrone con una forte conclusione piazzata appena da fuori area, Narvaez salva. Al 58′ il collega Piccioni salva su Perez ben servito da Acosta. Al 77′ e all’85’  si ripete Narvaez negando la rete a Capuano. Si spengono le luci al 87′ quando Acosta tenta un tiro piazzato che scavalca Piccioni ma la palla incontra la traversa.

La tensione gioca brutti scherzi, ne fa le spese il portiere di riserva del DGS PraiaTortora che viene espulso dalla panchina reo di aver allontanato la palla impedendo la ripresa del gioco.